Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Futsal, il Cus Ancona cade in casa contro lo Sporting Altamarca

Nell'ottava giornata di campionato, sesta sconfitta consecutiva per la formazione di Battistini che cede in casa per 4 a 1 ai Veneti

ANCONA- Nel campionato di serie A2 di calcio a 5 giunto all’ottava giornata, sesta sconfitta consecutiva per il Cus Ancona che in casa cede per 4 a 1 allo Sporting Altamarca. Sconfitta che è maturata nei minuti finali ma dietro questo risultato, senza nulla togliere alla formazione ospite, resta l’amarezza per come sono andate a finire le cose. Come se non bastassero i tanti giocatori non disponibili per mister Battistini, ci si è messa pure una direzione arbitrale che purtroppo è incappata in una giornata negativa.

Gli episodi in partita

A condannare il Cus Ancona sono stati gli episodi come quello in occasione del primo gol che ha visto la stessa direzione arbitrale invertire una rimessa laterale cosa che può accadere ma sopratutto non si è accorta che Piersimoni era rimasto a terra nell’area di rigore dello Sporting. Rimessa laterale battuta di gran carriera e gol del vantaggio per lo Sporting tra le proteste del pubblico di casa. Prima di questo episodio era stato ignorato un clamoroso fallo all’interno dell’area di rigore ai danni di Belloni con tanto di braccio alto da parte di un difensore ospite e caduta dello stesso Belloni. Come se non bastasse anche il 2 a 0 è nato da un errore arbitrale con un fallo non fischiato a metà campo cosa che ha dato modo allo Sporting di raddoppiare. Reti della formazione ospite che sono arrivate nel giro di tre minuti a ridosso dell’intervallo e pensare che il Cus prima di andare sotto aveva avuto diverse occasioni per passare in vantaggio. Alla meta del secondo tempo con la formazione di Battistini tutta in avanti è arrivato il terzo gol poi gli universitari hanno accorciato con Belloni poi per non farsi mancare nulla hanno timbrato la traversa e nei secondi finali con il quinto di movimento è arrivato il quarto gol degli ospiti.