Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Altra sconfitta per la The Supporter Jesi, Roseto detta legge al PalaTriccoli

Abruzzesi avanti fin dalle prime azioni. L'Aurora lotta nel primo tempo, cedendo nel terzo quarto. Si attendono le mosse della società

The Supporter Jesi-Pallacanestro Roseto

JESI – PalaTriccoli ancora terra di conquista. La capolista Roseto espugna via Tabano contro una The Supporter Jesi che regge due quarti e mezzo, prima di mollare. «Onorate questi colori» è il coro che intonano gli ultras della curva, fra i pochi rimasti a seguire le partite domenicali. Il minuto di silenzio pre-gara per onorare il compianto Alfiero Latini, patron della grande Sicc di serie A, assume toni ancora più malinconici. Quei tempi, purtroppo, sono finiti.

Aurora sul parquet con Fabi, Magrini, Fioravanti, Ferraro e Gloria. Di fronte, Di Emidio, Turel, Pastore, Nikolic, Amoroso. Partono forte gli abruzzesi, primi in classifica con un centinaio di tifosi al seguito. Una squadra costruita per il salto di categoria, che già dalle prime azioni mostra di che pasta sia fatta. Il vantaggio è subito in doppia cifra, ma i padroni di casa non mollano. L’intensità è elevata, le difese attente, e il tabellone si muove a fatica. Senza scomporsi, gli arancioblu riescono a riportarsi sotto, reagendo da squadra e giocando con tutti e cinque gli uomini in campo. Il primo tempo si chiude in sostanziale equilibrio.

L’avvio del terzo parziale è di marca rosetana, grazie a due triple che tagliano le gambe a Magrini e compagni. È di nuovo +10. La The Supporter fatica a trovare soluzioni, riesce tutto facile invece agli avversari. Il margine aumenta, servirebbe una magia per riprenderla ma di maghi quest’anno non se ne vedono al PalaTriccoli. Il match finisce così, di fatto, nonostante ci siano ancora da giocare dieci minuti.

Malgrado il gap, e questa è la sola nota positiva, l’Aurora continua a provarci, piazzando alcuni tiri dalla lunga distanza nell’ultimo parziale. Ma non basta per riacciuffare la capolista. Troppo tardi. Finisce con l’ennesima sconfitta stagionale e la consapevolezza che per salvarsi ci sarà da lottare. La squadra esce fra i fischi, che quasi non fanno più manco rumore.

The Supporter Jesi – Pallacanestro Roseto: 50-68 (10-16, 22-25, 31-51)

The Supporter Aurora Basket Jesi: Ferraro 6 (2/8 da 3), Memed n.e., Rizzitiello n.e., Cocco 7 (3/7), Ginesi, Gloria 9 (4/13), Fioravanti 12 (2/4, 2/4), Moretti n.e., Calvi 2 (1/2, 0/1), Valentini (0/1 da 3), Fabi 10 (2/7, 2/5), Magrini 4 (0/2, 1/8). All. Francioni
Pallacanestro Roseto: Gheta, Zampogna 7 (1/1, 1/4), Turel 11 (0/3, 3/7), Di Emidio 3 (0/1, 1/3), Bassi 4 (2/2), Ruggiero (0/2, 0/5), Pastore (0/2, 0/1), Amoroso 15 (2/3, 1/5), Nikolic 17 (6/9, 0/3), Mraovic (0/1 da 3), Serafini 11 (4/6, 0/1). All. Quaglia
Arbitri: Chiarugi e Di Salvo