Continuano gli incentivi Citroen
Continuano gli incentivi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Allunga il Frosinone, cade la Reggina e l’Ascoli è in crisi: in Serie B è la giornata delle sorprese

Pirotecnico 3-3 tra Perugia e Palermo, mentre è positivo l'esordio di Claudio Ranieri sulla panchina del Cagliari

Ternana-Ascoli (foto Ascoli Calcio)

ASCOLI – Dopo tre settimane di pausa invernale, è tornato il campionato di Serie B. Nel weekend, infatti, si è disputata la prima giornata del girone di ritorno, la ventesima in assoluto, e non sono mancate le emozioni. Tanti i risultati a sorpresa che hanno caratterizzato il turno, così come molti sono stati i gol d’autore. Entriamo nel dettaglio di quanto accaduto.

I risultati

A spiccare è stato soprattutto il successo casalingo del Frosinone capolista, che in casa ha battuto per 2-1 il Modena, allungando in vetta alla classifica: Insigne e Caso i marcatori ciociari, che hanno reso inutile il gol della bandiera canarino firmato nel finale da Strizzolo. Cade, ma resta seconda, la Reggina: calabresi sconfitti al Granillo dalla Spal per 1-0, a causa della sfortunata autorete di Gagliolo. Vola il Bari, terzo in graduatoria, che batte nettamente per 4-0, in casa, il Parma di Buffon: autogol di Balogh in apertura, poi doppietta di Cheddira e poker di Salcedo. Passo falso dell’Ascoli, sconfitto 1-0 sul campo della Ternana con il gol di Palumbo nel corso del primo tempo. La rete di Rover, nella prima frazione di gioco, ha permesso al Sudtirol di superare in casa il Brescia per 1-0. Pari e patta, 1-1, tra Cosenza e Benevento: Ciano porta in vantaggio gli ospiti, Vaisanen pareggia per i locali. Comincia bene l’avventura di mister Ranieri sulla panchina del Cagliari, visto che i sardi vincono 2-0 la sfida casalinga contro il Como: reti di Pavoletti e Azzi. I gol di Mastrantonio e Crociata permettono al Cittadella di espugnare Pisa per 2-1 (rete toscana di Morutan), mentre tra Perugia e Palermo termina con un rocambolesco e pirotecnico 3-3: Di Serio, Casasola e Olivieri in gol per gli umbri, mentre per i siciliani hanno timbrato il cartellino Marconi, Valente e il solito Brunori. Lunedì il posticipo, alle 18.45, tra Genoa e Venezia, che chiuderà la giornata di campionato.

L’Ascoli

Per quanto riguarda l’Ascoli, come detto, i bianconeri hanno perso 1-0 a Terni. Prestazione deludente, per la squadra di mister Bucchi, che resta a metà classifica e vede allontanarsi le posizioni playoff. Questo il commento del tecnico al termine del match: «L’Ascoli si è comportato bene soprattutto nel secondo tempo, mentre il primo tempo è stato a favore della Ternana, che ha realizzato un gran gol, di questo va dato merito all’avversario. Nella ripresa è stata un’altra gara, i cambi ci hanno dato una mano per energia e opportunità, abbiamo avuto tre occasioni nitide su Re, Mendes e Gondo; sui primi due è stato bravo Iannarilli, mentre su Gondo la palla è uscita di pochissimo».

La classifica

Questa, infine, la classifica aggiornata del campionato di Serie B dopo la ventesima giornata, ovvero la prima del girone di ritorno: Frosinone 42; Reggina 36; Bari, Genoa 33; Pisa, Sudtirol, Ternana 29; Cagliari 28; Parma 27; Ascoli, Modena, Palermo, Brescia 25; Benevento, Spal 23; Como, Cittadella 22; Venezia, Perugia 20; Cosenza 18. Ovviamente, Genoa e Venezia hanno una gara in meno, visto che scenderanno in campo nel posticipo del lunedì.