Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La Ristopro Fabriano cerca il riscatto a San Severo

Cartai ancora senza i “nuovi” Hollis e Tommasini, ma coach Pansa non demorde: «Giocheremo con la mentalità di chi ci deve provare a tutti i costi»

Lorenzo Pansa, allenatore della Ristopro Fabriano (foto di Marco Teatini)

FABRIANO – «Andiamo a San Severo con la mentalità di chi ci deve provare a tutti i costi, con l’atteggiamento che abbiamo avuto domenica scorsa a Chieti dove, pur perdendo e commettendo degli errori, lo spirito della squadra non è mancato».

Parole di coach Lorenzo Pansa, allenatore della Ristopro Fabriano, che si appresta a scendere in Puglia (si gioca domani domenica 23 gennaio alle ore 18) ancora senza poter utilizzare i nuovi acquisti Hollis e Tommasini (esordiranno il 30 gennaio) ma con la necessità di tentare il tutto per tutto pur con un organico non al completo.

La Ristopro Fabriano è ultima in classifica con 4 punti nel girone Rosso di serie A2, San Severo quinta con 14. Proprio i pugliesi all’andata inflissero ai biancoblù la peggior sconfitta, 67-100. «In quella occasione – dice Pansa – abbiamo toccato il punto più basso della stagione e complessivamente dei miei tre anni a Fabriano. Abbiamo sicuramente un sentimento di riscatto».

Arbitreranno l’incontro i signori Salvatore Nuara di Treviso, Umberto Tallon di Bologna e Lorenzo Grazia di Bergamo.