Pallamano Chiaravalle, primo hurrà!

In A2 maschile battuta Nuoro e ora sotto con lo scontro salvezza contro Poggibonsi. In copertina l'abbraccio pre-gara all'infortunato Selimi e Matijašević top scorer. Ragazze ancora al palo con Prato

Festa dopo il successo su Nuoro per la Pallamano Chiaravalle

CHIARAVALLE – Arriva la prima vittoria stagionale in A2 per la ASD Pallamano Chiaravalle, che davanti al pubblico di casa batte la OJ Solution Nuoro per 30-19. Un’affermazione decisa che galvanizza gli uomini di mister Cocilova in vista dei prossimi match. Sul fronte femminile invece, zero punti e qualche rimpianto dopo il match contro Tushe Prato.

Fra gli uomini, grande emozione già prima del fischio d’inizio, con la squadra chiaravallese a bordo campo vicino agli spalti in cerchio attorno al terzino Selimi per il tradizionale grido “Chiaravalle viva!”. Per lui, con stampelle e ginocchio fasciato, due settimane fa rottura del legamento e stagione conclusa.

Dopo pochi secondi dall’avvio a sbloccare il risultato ci pensa Matijašević con un tiro da terzino destro sopra la difesa e appena sotto la traversa. Per lui sarà il primo di ben 10 gol in questa gara. Altre giocate di Matijašević unite ai gol di Brutti, Santinelli, Tanfani e Ceresoli e alle parate decisive di Aprilanti su azioni e contropiedi, fanno accumulare ai chiaravallesi un vantaggio di 3-4 gol che rimarranno costanti fino alla fine del primo tempo, concluso sul 15-10 per la ASD Pallamano Chiaravalle.

Matjiasevic, top scorer in Pallamano Chiaravalle- Nuoro

Durante il secondo tempo Chiaravalle riesce a prendere campo arrivando verso la metà della frazione ad un vantaggio di +10. Purtroppo in questo frangente Simone Ceresoli (uno dei migliori in campo) commette un duro fallo durante un contropiede avversario. L’entrata, probabilmente punibile con i due minuti, viene valutata da rosso diretto dal duo arbitrale che espelle il giocatore.

Cocilova fa partire un po’ di turn-over e nelle fasi finali vanno a segno anche Medici e Marco Ceresoli mentre Molinelli subentra ad Aprilanti in porta parando diversi rigori e azioni avversarie. Al fischio finale, sul 30-19, la gioia in campo e sugli spalti è incontenibile.

Aprilanti, Pallamano Chiaravalle- Nuoro

L’allenatore Albano Cocilova commenta: «Sicuramente non è stata una delle nostre migliori partite ma oggi l’importante era vincere. Stasera ci godiamo questi due punti e da domani si pensa a Poggibonsi. Faccio i complimenti ai ragazzi che, dal primo all’ultimo, hanno dato il cuore e ringrazio la società che ci è stata sempre vicina nonostante le prime sette sconfitte». Per il presidente Maltoni: «Questi punti erano importantissimi, come lo saranno quelli di domenica prossima. Perdere un giocatore come Selimi è stata una brutta tegola per noi ma dobbiamo giocare partita per partita fino alla fine con l’obiettivo salvezza». Il top-scorer di giornata Matijašević aggiunge: «La partita sarebbe potuta andare meglio soprattutto in difesa. Però finalmente si è aperto uno spiraglio per la salvezza in questo campionato di A2 e faccio le congratulazioni alla nostra squadra. Se oggi ho segnato 10 reti è perché loro mi hanno portato a farle».  Prossimo appuntamento domenica 17 novembre alle 18 in casa contro la ADR General Contract Poggibonsese, squadra ancora a zero punti ma da non sottovalutare nella corsa salvezza.

Nel femminile la sesta giornata pallamano si conclude con una nuova sconfitta per la ASD Pallamano Chiaravalle: il match contro Tushe Prato finisce 17-30 a favore delle toscane. Durante la prima frazione di gioco le chiaravallesi, forti del rientro post infortunio del capitano Gurau, mantengono un buon ritmo e, pur subendo la superiorità delle avversarie, rimangono ad una distanza reti abbordabile. Sul finire del primo tempo però Prato infila un parziale di 0 a 3 che gli permette di chiudere sul 6-13, un margine di sette reti di vantaggio che si rivelerà importantissimo per la vittoria finale.

Nel secondo tempo entrambe le squadre alzano i giri, Chiaravalle manda in rete Giambartolomei, Manfredi (eccellente sia in fase di attacco che di difesa) e Gurau, ma Prato risponde con grandi giocate da parte di Borrini e Gurra, rimanendo sempre saldamente al comando. Alla fine qualche imprecisione di troppo sul controllo palla unita ad un certo calo fisico costeranno alla ASD Pallamano Chiaravalle la partita che si conclude sul 17-30 per le ospiti. Nonostante il distacco importante (ma non esagerato) Chiaravalle ha fatto vedere buone cose sia in fase difensiva che a livello tattico in attacco. Il coach Fradi potrà ripartire da questi punti fermi per migliorare le altre fasi del gioco delle sue atlete.

Prossima partita in calendario il derby contro Cingoli, capolista del girone C, sabato 16 novembre alle 21:00 al PalaQuaresima di Cingoli.