Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pallamano Chiaravalle, doppia fermata

Nel maschile, stop casalingo contro Poggibonsi dopo una gara in cui un peso importante l'ha avuto la coppia arbitrale col suo fischietto facile ai danni di entrambe le squadre. Nel femminile, sconfitta a testa alta nel derby con Cingoli

CHIARAVALLE – Doppio stop per le formazioni della Pallamano Chiaravalle nei campionati maschile e femminile di A2 nell’ultimo turno.

Nel maschile, finisce 25-31 la partita fra Chiaravalle e Poggibonsi, dall’andamento (per entrambi i team) pesantemente influenzato dalle chiamate del duo arbitrale.

La partita inizia con un vantaggio da parte di Poggibonsi, Chiaravalle recupera con il duo Tanfani- Ceresoli ma i toscani, con la complicità di qualche errore sotto porta da parte dei biancoblù, riescono sempre ad incrementare il margine fino ad arrivare alla metà del primo tempo sul 4-8.

Da questo momento la Pallamano Chiaravalle sembra finalmente entrare in partita ma lo scarto di quattro reti non sarà mai più recuperato. Più che il gioco di entrambe le squadre, a colpire è il fischietto facile degli arbitri che già in questa breve porzione di gioco hanno dispensato 5 ammonizioni e 2 due minuti tra le varie squadre. A fine primo tempo (concluso 9-16 per i toscani) il numero di due minuti assegnati salirà a 10.

Nella seconda frazione la Pallamano Chiaravalle ha una prestazione altalenante: passa da subire il massimo svantaggio di -8 ad una rimonta finale che fa credere nell’impresa tutto il pubblico presente. Ma fra falli non fischiati e interventi da nulla puniti col cartellino rosso, simulazioni, errori sotto porta, la gara si conclude in un clima incattivito. In totale a fine partita gli arbitri avranno chiamato 21 due minuti, 5 gialli e 3 rossi.

Pallamano Chiaravalle- Poggibonsi

Dice il presidente Maltoni: «Non è costume di questa società lamentarsi dei direttori di gara ma, al netto della nostra prestazione sottotono di cui ci assumiamo le colpe, una tale mole di interventi arbitrali si commenta da sé». Note positive le prestazione di Tanfani (9 reti per lui) e di capitan Braconi e l’ingresso determinante del nuovo acquisto Vincenzo Russo, ex Cingoli, autore di quattro reti, trascinatore nei momenti più bui della partita e punito ingiustamente con un cartellino rosso. Prossimo appuntamento la trasferta di sabato 23 novembre alle 21 a Tavarnelle Val di Pesa (FI) contro i toscani del Tavarnelle.

Nel femminile le ragazze di coach Fradi, seppur perdendo 30-18 contro la capolista Cingoli, hanno venduto cara la pelle mettendo in difficoltà le giocatrici di mister Analla e riuscendo perfino a rimanere in vantaggio durante diverse fasi di gioco grazie ai gol di Lombardelli, Mariniello e Manfredi. Ora il prossimo impegno per le chiaravallesi sarà la prima giornata del girone di ritorno, sabato 23 novembre alle 16:30 a Civitavecchia contro la Flavioni Civitavecchia.