Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Welfare culturale, Corinaldo aderisce alla rete regionale

Parte da Recanati il nuovo progetto a cui ha aderito anche il borgo gorettiano per scambiare con le altre istituzioni esperienze e strategie su giovani, formazione, benessere e cultura

A Corinaldo la prima edizione del progetto "Be Your Hero" dedicato ai giovani
A Corinaldo la prima edizione del progetto "Be Your Hero" dedicato ai giovani

CORINALDO – Parte da Recanati il nuovo progetto a cui ha aderito anche il Comune gorettiano per un “welfare culturale“. L’obiettivo dell’iniziativa, curata da Promo PA Fondazione e sostenuta dalla Regione Marche, è creare una rete in cui si possano scambiare esperienze e sviluppare buone pratiche: l’idea di fondo è che possano diventare una “fonte” di benessere psicofisico, nonché fattore di ripartenza economica e sociale.

La “Rete per il Welfare Culturale delle Marche” nasce infatti allo scopo di aggregare e far collaborare organizzazioni pubbliche e private di varia natura, attraverso la partecipazione a diverse attività. Tra le azioni prioritarie del progetto ci sono la necessità di strutturare il confronto tra realtà, la formazione sia per il mondo della cultura, sia per quello socio-sanitario, l’attivazione di un sistema di valutazione e monitoraggio, ma anche l’attivazione di misure finanziarie regionali e sovraregionali.

Il Comune di Corinaldo ha aderito all’iniziativa, forte del progetto “Be Your Hero”. Supportato dalla Provincia di Ancona e dalla Regione Marche, ha coinvolto lo scorso giugno ragazzi e ragazze in un primo laboratorio di competenze trasversali per adolescenti, con l’obiettivo di far prendere coscienza delle proprie capacità individuali e di come sconfitte, ostacoli e fallimenti possano essere superati e metabolizzati attingendo alla propria forza interiore e alla propria identità. Un’iniziativa “made in Corinaldo” che si espande in tutte le Marche.

Matteo Principi, sindaco di Corinaldo, e Riccardo Silvi, assessore alla partecipazione, hanno detto di essere molto soddisfatti che «l’esperienza e i contenuti di Be Your Hero escano dai nostri confini perché quelli trattati dal progetto sono temi non solo nostri, ma appartengono a tutti. Corinaldo con questo progetto s’inserisce in una rete virtuosa di esperienze e ha la possibilità di portare la propria voce nel campo delle politiche giovanili e nel campo dello sport come strumento di crescita in tutte le Marche».