Verde urbano, il regolamento in esame alle commissioni I e III di Senigallia

L'abbattimento e la piantumazione degli alberi sono al centro della seduta congiunta di I e III commissione che si svolgerà martedì 11 settembre

L'area verde del Bosco delle Saline a Senigallia
L'area verde del Bosco delle Saline a Senigallia

SENIGALLIA – Piantare nuovi alberi in sostituzione di quelli abbattuti; evitare danni alle essenze arboree, persino parcheggiarvi vicino sarà vietato, così come non sarà concesso attaccarvi i volantini o manifesti. Sono solo alcune delle previsioni inserite all’interno del regolamento del verde urbano e delle formazioni vegetali caratterizzanti il paesaggio agrario di Senigallia che le commissioni consiliari I e III esamineranno congiuntamente martedì 11 settembre.

All’ordine del giorno anche l’esame del vigente regolamento di Polizia Urbana, come richiesto dal consigliere Pedroni. La seduta si terrà alle ore 18 nella sala polifunzionale del palazzo La Nuova Gioventù di viale Leopardi e sarà possibile seguirla anche in diretta streaming attraverso la piattaforma digitale senigallia.halleymedia.com.

Dicevamo dunque delle piantumazioni che dovranno seguire l’abbattimento degli alberi: dovranno essere piantati a una distanza minima dettata dalla classe di grandezza dell’albero stesso. Norme che in questi anni spesso non sono state osservate alla lettera e a cui sono sempre seguite numerose critiche all’operato dell’amministrazione comunale.

Oggetto del nuovo regolamento del verde urbano non saranno solo le piante di giardini o aree verdi, ma anche quelle di parchi, edifici scolastici e strutture pubbliche, viali e strade alberate, cimiteri. Insomma tutte quelle zone dove il verde è presente e dove caratterizza il paesaggio cittadino, al punto che se non è possibile sostituire la singola pianta, dovrà essere rivisto l’intero appezzamento. Non solo: in caso di abbattimento di piante storiche, non potranno essere piantumate nuove essenze dal diametro inferiore ai 15 centimetri e si dovrà rispettare la composizione specifica del filare.