Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Ricordi si prepara per la nuova avventura nel Mantova

«Al Corinaldo faccio i miei più sentiti auguri, con mister Gurini sono cresciuto molto, ora mi attende un’esperienza completamente nuova in un contesto molto stimolante», dice l'estremo difensore senigalliese

SENIGALLIA – Provare a vivere un’esperienza lontano da casa con la consapevolezza di aver realizzato un piccolo miracolo sportivo nella stagione da poco conclusa. Enrico Ricordi, estremo difensore senigalliese nelle ultime due stagioni in forza al Corinaldo calcio a 5, tra pochi giorni partirà alla volta di Mantova per intraprendere una nuova avventura in serie B, un’esperienza completamente diversa a livello umano e professionale.

Enrico raccontaci come è nata la trattativa con il Mantova
«Dopo la straordinaria impresa dello scorso anno è cresciuta anche la visibilità del Corinaldo nell’ambiente del calcio a 5 e non nego che sono arrivate diverse offerte, tra queste quella di un trasferimento in Lombardia. Ho subito accettato con grande entusiasmo, di certo ha contribuito positivamente la volontà di fare un’esperienza lontano da casa».

Che ambiente pensi di trovare?
«Pur essendo una neopromossa, mi è parsa sin da subito una società molto ambiziosa e ben organizzata. Si tratta di un contesto importante, la voglia di fare un ulteriore salto c’è, quindi è normale che anche l’investimento sia stato considerevole».

Conosci qualcuno dei tuoi nuovi compagni ed il girone nord nello specifico?
«Non conosco personalmente nessuno dei miei nuovi compagni, per quanto riguarda il girone del Triveneto so che il livello è altissimo, questo rende tutto molto stimolante. Squadre come Padova, Vicenza, Mestre, Belluno, Venezia e Rovereto per il Trentino sono realtà davvero ambiziose, ma ovviamente per me tutto è completamente nuovo».

Tutto questo ti costringe a lasciare un ambiente come Corinaldo, che contesto saluti?
«Lascio un ambiente familiare e pieno di entusiasmo, un palazzetto gremito in ogni partita casalinga, insomma una grande famiglia».

Corinaldo ti ha fatto crescere molto quindi..
«Assolutamente si, quando sono arrivato a Corinaldo dal Cus Ancona ero un ragazzo, l’esperienza con mister Gurini a Corinaldo mi ha fatto crescere ulteriormente, Mantova ora rappresenta un ulteriore step, un nuovo punto di partenza».

Enrico Ricordi

Che campionato  pensi che disputeranno i tuoi ormai ex compagni?
«Inutile nascondere che anche il livello di questo girone è estremamente alto. Certo sono andati via giocatori di grande esperienza, ma per fortuna quest’anno ci sono meno retrocessioni. Ad ogni modo dovranno disputare un campionato di grande cuore, proprio come lo scorso anno, perciò faccio a tutto il Corinaldo un enorme in bocca al lupo».