Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Uaar in festa: a Senigallia la manifestazione per i 30 anni

L'Unione Atei e Agnostici Razionalisti ha organizzato in piazza del Duca un evento per celebrare l'evento. L'associazione dal 1987 si batte per i diritti civili delle persone

La locandina del festival laico umanista promosso a Senigallia dall'UAAR
La locandina del festival laico umanista promosso a Senigallia dall'UAAR

SENIGALLIA – La spiaggia di velluto ospiterà il 6, 7 e 8 ottobre il primo Festival Laico Umanista, l’iniziativa lanciata dall’Uaar per festeggiare i primi trent’anni dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti. La manifestazione – dall’emblematico titolo “Trent’anni… da non credere” – si terrà in piazza del Duca e sarà un concentrato di dibattiti, spettacoli, concerti, laboratori didattici, stand tematici con tanto di sbattezzo point e vari ospiti, tra cui giornalisti, politici, responsabili dell’associazione e attivisti noti a livello internazionale.

«Sono passati trent’anni – afferma Paul Manoni, componente del comitato di coordinamento nazionale – da quando un gruppo di laici sognatori ha posto le basi di quella che oggi è l’Uaar. Era l’ottobre del 1987: in tutto questo tempo l’Uaar di cose ne ha fatte tante. Dalle campagne informative ai progetti editoriali e cinematografici, dalle iniziative per l’autodeterminazione delle donne, per i diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali fino alla legge sul fine vita, dagli eventi culturali su tutto il territorio nazionale fino alle pratiche per lo sbattezzo e alla costruzione di una rete capillare che, fra circoli e referenti, coinvolge 60 province. E oggi festeggiamo il compleanno di un’associazione che ha fatto tanto, ma che vuole fare ancora di più».

Ricco il programma che partirà venerdì 6 ottobre alle ore 16 con l’apertura del Festival laico umanista – Uaar.
16.30‑17.30: Laboratorio per bambini “Penne di Dinosauro” a cura di Bruna Tadolini
17.45‑19.15: “Per una scuola laica, inclusiva, all’avanguardia” con Rosalba Sgroia e Bruno Moretto. Presenta Roberto Grendene
19.30‑20.30: “Don Zauker Talk Show” con Emiliano Pagani e Daniele Caluri
20.45‑21.45: Proiezione del film “Love is All. Piergiorgio Welby, autoritratto” con i registi Francesco Andreotti e Livia Giunti
22.00‑23.30: “Liberi di scegliere: dibattito su direttive anticipate di trattamento e Fine-Vita” con Mina Welby, Beppino Englaro e Stefano Incani. Modera Simona Maggiorelli.

Sabato 7 ottobre si inizierà già dalle 10 con l’apertura degli stand informativi in piazza del Duca. Alle 11 la Premiazione del concorso “Il diavolo veste Uaar” con Emiliano Pagani e Daniele Caluri, autori di “Don Zauker”
12.00‑13.00: “SOS Pillola – Diritti riproduttivi” a cura di Alessandra Stevan e Tobia Invernizzi
14.30‑15.30: Laboratorio per bambini “Filosofica Mente” a cura di Rosanna Lavagna e Francesca Marzadori
15.30‑17.15: “Nessun Dogma: la comunicazione culturale laica e razionale nel mondo di oggi” con Cinzia Sciuto, Rosalba Sgroia, Marcello Sala e David Puente. Modera Raffaele Carcano
17.30‑19.30: “Diversità e discriminazione: non credenza, gender e altre storie” con Yuri Guaiana, Giuseppe Civati, Monica Cirinnà, Chiara Lalli, Sergio Lo Giudice. Modera Giacomo Russo Spena
20.15‑21.15: Concerto: Kama
22.00‑23.45: Concerto: Soul Vaccination

Domenica 8 ottobre alle 10 si terrà la consegna Premi di laurea Uaar 2017
10.30‑11.30: Spettacolo di magia per bambini a cura di Luca Menichelli del CICAP Abruzzo
11.30‑13.00: “Nelle Mani del dottore” – Incontro con i presidenti onorari Uaar, con Carlo Flamigni, Marina Mengarelli, Valerio Pocar, Laura Balbo
13.00: Saluti finali