Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia turismo ed eventi: prime proposte tra cinema all’aperto, tipicità e mostre

Si riunisce la V Commissione per parlare della rimodulazione dell'offerta. Intanto arrivano alcune idee per garantire iniziative culturali ed enogastronomiche in sicurezza

piazza Garibaldi a Senigallia
piazza Garibaldi a Senigallia

SENIGALLIA – Il turismo torna al centro del dibattito politico cittadino. Non solo con la seduta della V commissione consiliare “cultura, promozione e turismo” di mercoledì 17 giugno, ma anche con alcune proposte lanciate da Più Europa, il partito con riferimento Emma Bonino, e Amo Senigallia, la lista che sostiene l’ex assessore Pd Gennaro Campanile alle prossime elezioni comunali.

La V commissione è stata convocata alle ore 18 dal presidente Nausicaa Fileri e si terrà a porte chiuse nella sala del consiglio comunale, primo passo verso un ritorno alla normalità dopo settimane di videoconferenze. All’ordine del giorno c’è proprio la rimodulazione delle iniziative culturali e d’intrattenimento che caratterizzeranno la stagione estiva alle porte dopo la cancellazione degli eventi che normalmente contraddistinguono l’estate e il turismo senigalliese, come Summer Jamboree, XMasters e CaterRaduno. Si parlerà – in diretta streaming sulla piattaforma senigallia.halleymedia.com – anche delle modalità di gestione e accesso alle spiagge libere di Senigallia.

Nel frattempo due organismi relativamente nuovi nel panorama politico cittadino avanzano alcune proposte proprio sul tema turismo ed eventi, data l’insolita stagione che Senigallia si appresta a vivere. Per far fronte al taglio delle manifestazioni estive, Più Europa e Amo Senigallia propongono di arricchire l’offerta turistica della città con manifestazioni sostenibili dal punto di vista dell’emergenza sanitaria ma anche da quello economico.

In piazza Garibaldi, date le enormi dimensioni che consentono di attuare il distanziamento interpersonale, si potrebbe allestire un cinema all’aperto, gratuito per tutta la stagione del turismo. La “Senigallia a cielo aperto” potrebbe godere anche di spettacoli con artisti di strada ed eventi  per giovani e famiglie in piazza del Duca. Altra piazza, altro evento: il Foro annonario che già ospita numerose manifestazioni enogastronomiche e fiere, potrebbe diventare la sede per eventi che valorizzino i prodotti e le aziende del territorio già colpite duramente dalla crisi, mentre i portici Ercolani potrebbero essere la sede di momenti espositivi per quanto riguarda l’artigianato artistico dei creativi del territorio.

Insomma, fondamentalmente ciò che propongono le due liste è di rafforzare ciò che già Senigallia normalmente organizza in quelle sedi, privilegiando gli spazi all’aperto dove il distanziamento può essere assicurato senza troppe problematiche e dove comunque si avrebbe una parvenza di socialità con un abbozzo di turismo culturale ed enogastronomico.