Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Turismo: ad agosto il sold out, ma Senigallia sorride a metà

Secondo gli operatori, la spiaggia di velluto è stata meta apprezzata ma solo nel mese clou e grazie al calo dei contagi

La spiaggia di velluto di Senigallia, lungomare di ponente, a fine agosto 2021
La spiaggia di velluto di Senigallia, lungomare di ponente, a fine agosto 2021

SENIGALLIA – Un mese davvero positivo quello di agosto per il turismo senigalliese. È il giudizio di Marco Manfredi, presidente provinciale di Federalberghi, il quale svela come il tutto esaurito di alcune settimane abbia fatto ritornare l’entusiasmo tra gli operatori della spiaggia di velluto.

Il mese clou dell’estate non a caso si conferma come il più importante per risollevare l’economia dopo due anni di difficoltà e chiusure forzate a causa della pandemia da covid. Se nei primi giorni del mese si è registrato il tutto esaurito e la città era stracolma di visitatori – anche se pochi dall’estero, seppur in aumento – il problema è mantenere quei livelli anche negli altri mesi, come giugno e luglio dove l’andamento non è stato del tutto esaltante.

«Un agosto molto buono» spiega Manfredi, con presenze simili ai livelli pre pandemia. Ma solo ad agosto. «Il periodo da pasqua a giugno non sarà possibile recuperarlo» lasciando quindi a metà, forse anche meno, il bilancio complessivo della stagione turistica. Le poche stanze libere nel ferragosto senigalliese sono state riempite in breve tempo grazie anche a partenze last minute, mentre già con le prenotazioni era terminata la gran parte delle disponibilità.

Se riempire le strutture alberghiere a luglio non è stato possibile, difficile parlare di destagionalizzazione. «Abbiamo molte richieste fino al 12 settembre, poi riaprono le scuole». Una specie di dead line che si registra ogni anno e a poco servono le manifestazioni che vengono organizzate per questo periodo di fine estate-inizio autunno.

Su tutto ha certamente pesato l’incertezza iniziale legata a vaccini e green pass: ne è convinto Manfredi che ha registrato come solo con il procedere delle vaccinazioni e il calo dei contagi si siano sbloccati operatori del turismo e visitatori, decidendo per partire e godersi l’estate in sicurezza sulla spiaggia di Senigallia.