Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Gli va male la truffa dello specchietto, siciliano arrestato a Corinaldo

Un 34enne ha tentato per due volte di ingannare altrettanti anziani automobilisti: nel primo caso la vittima non è cascata nel tranello, nel secondo è stato messo in fuga da dei passanti, durata poco grazie ai militari

I controlli dei carabinieri in centro storico a Corinaldo
I controlli dei carabinieri in centro storico a Corinaldo

CORINALDO – Tenta la truffa dello specchietto per ben due volte ma gli va male e viene arrestato. Questo è quanto accaduto nella tarda mattinata di venerdì 17 luglio nel borgo gorettiano, dove due automobilisti sono stati presi di mira da un 34enne siciliano.

Il primo episodio è avvenuto in via Montalboddo: il truffatore, residente a Noto (Siracusa), aveva scelto un anziano conducente, inscenando di essere stato urtato e chiedendo poco più di 50 euro per risolvere lì la faccenda senza far intervenire le assicurazioni. L’uomo però si è insospettito alla richiesta di denaro: ha capito che era una truffa e ha allertato i carabinieri, facendo scappare il giovane.

Il secondo episodio si è verificato poco dopo in viale Dietro le Monache, dove il 34enne aveva individuato un’anziana donna: mentre stava discutendo con questa del risarcimento da liquidare subito, si sono avvicinati dei passanti. Questi hanno capito subito che si trattava di una truffa, facendo quindi scappare nuovamente il siciliano. Fuga durata poco però perché, nel frattempo, è intervenuta la pattuglia allertata per il primo episodio. 

Sono scattate le manette e, dopo una nottata passata nelle camere di sicurezza della caserma senigalliese, è stato portato in tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto eseguito dai Carabinieri per truffa aggravata. Il giudice ha anche disposto per l’uomo il divieto di dimora nella regione Marche.