Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Truffa informatica ai danni d’un senigalliese, due denunce

Nei guai un giovane campano e una donna domiciliata in Toscana che aveva raggirato altri acquirenti in varie zone d'Italia

SENIGALLIA – La Polizia ha denunciato due persone per truffa informatica. Tutto è partito dalla segnalazione di un giovane che lamentava di essere stato raggirato nell’acquisto di una consolle su un noto sito internet. Da lì sono partite le indagini del personale del Commissariato che hanno portato al deferimento di un 20enne campano e di una donna residente in Toscana.

Il ragazzo di Senigallia, vittima della truffa, ha spiegato di aver cercato e trovato un prodotto tecnologico a 500 euro e di averlo pagato tramite bonifico, comunicando al venditore l’avvenuto versamento del prezzo pattuito. Passano i giorni ma la consolle non arriva e, dopo numerosi tentativi di contatto e altrettante scuse per la mancata consegna, il senigalliese si è rivolto alla Polizia.

Questo l’antefatto. I poliziotti sono risaliti al 20enne di origini campane che aveva intavolato la trattativa, ma anche a una donna domiciliata in Toscana che si è intascata i soldi. Ritenendo potesse trattarsi di una truffa di dimensioni ben più ampie, gli agenti hanno proseguito le indagini scoprendo che nell’arco di circa due mesi, la donna risultava aver beneficiato di tutta una serie di versamenti, per oltre 5000 euro. Denaro collegato ad altri episodi di vendite on line, risultate essere delle truffe. 

Da qui la denuncia dei due soggetti per truffa, mentre la donna veniva ulteriormente deferita all’autorità giudiziaria per altri fatti, reati commessi ai danni di soggetti residenti in diverse parti d’Italia, tra cui Veneto e Lazio.