Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Troppe persone, balli senza mascherina e musica fuori orario: sanzionato il Qubetti di Senigallia

Locale pieno di giovani utenti che ballavano senza protezioni e intrattenimento fuori orario: sanzionati i titolari con 400 euro di multa e cinque giorni di chiusura. Messaggio sui social: «Chiediamo scusa»

Polizia alla Rotonda di Senigallia

SENIGALLIA – Cinque giorni di chiusura per il “Qubetti di Sabbia”, più 400 euro di multa. Questo è il provvedimento preso nei confronti dei titolari del locale sul lungomare Alighieri di Senigallia a seguito della ressa di persone, dell’intrattenimento musicale fuori orario e per i balli in occasione della finale degli europei di calcio, domenica 11 luglio. 

A darne notizia sono gli stessi componenti dello staff che sulla pagina social Fb del locale hanno voluto pubblicare un messaggio: «Chiediamo scusa a tutti voi, amici ed avventori del Qubetti, a voi che ci scegliete per i momenti importanti, per una cena, per un drink o anche per un caffè e quattro chiacchiere. Vi chiediamo scusa perché domenica sera, trasportati da una gioia immensa e una voglia di far festa condivisa da molti per la vittoria della nostra Nazionale, abbiamo un po’ esagerato e per questo motivo ci sono stati comminati 5 giorni di chiusura. Saremo quindi indisponibili fino a domenica compresa. Ci si rivede da lunedì. Scusateci ancora per il disagio. A presto. Lo staff del Qubetti!»

In occasione della finale degli Europei di calcio di domenica 11 luglio, infatti, anche a Senigallia c’erano migliaia di persone in giro per festeggiare la vittoria della Nazionale di Mancini. Un assembramento in clamorosa violazione delle norme anti covid ancora in vigore che sembravano essere state dimenticate da tutti. In giro però c’erano anche diversi poliziotti, carabinieri e agenti della Municipale a cercare di tenere sotto controllo la situazione, monitorando anche l’illecita organizzazione delle feste da ballo. 

Nonostante non siano state riscontrate problematiche di un certo rilievo sociale, come risse o incidenti con feriti gravi, alcune violazioni sono state sanzionate dai poliziotti del Commissariato assieme agli agenti della polizia locale di Senigallia. Il personale in servizio ha riscontrato che alle ore 2:30 di notte il locale Qubetti di Sabbia era ancora pieno di giovani senza mascherina che ballavano a ritmo di musica da discoteca. Date le violazioni delle norme anti covid, il superamento del limite orario per la diffusione musicale e l’intrattenimento danzante, sono state ieri notificate la multa da 400 euro e la sospensione dell’attività per cinque giorni, quindi da mercoledì 14 fino a domenica 18 luglio compresa.

Numerosi i commenti sui social avversi a tale decisione: la gran parte di essi si concentra sul fatto che in giro succedesse di tutto e di più, polemizzando dunque con la scelta di voler colpire qualcuno di facilmente individuabile, senza toccare tutti quelli che avevano festeggiato senza misura poco prima in piazza della Libertà. C’è anche chi ha azzardato a una ripicca personale e chi invece sostiene che in questo periodo le attività dovrebbero essere lasciate più libere per poter recuperare quanto perso nei mesi precedenti di chiusura forzata. Ma molti dimenticano purtroppo che ognuno deve fare la sua parte per poter sconfiggere la pandemia o, comunque, per rispettare le leggi e le norme in vigore. Covid o meno.