Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Treno produce scintille sulla ferrovia, a fuoco un km di sterpaglie tra Montemarciano e Senigallia

Ad accorgersi di tutto e lanciare l'allarme, un ispettore della polizia provinciale che stava facendo benzina. Ha chiamato il 115 facendo scattare i soccorsi.

I vigili del fuoco sul posto

Un treno ad alta velocità viaggia in direzione nord, ma l’attrito sulle rotaie produce delle scintille che in un attimo trasformano le sterpaglie a bordo della ferrovia in piccoli, numerosi focolai di incendio. È successo verso le 22 di martedì. Ad accorgersi di tutto, praticamente in diretta, è stato un ispettore della polizia provinciale che stava facendo benzina al distributore di carburante “Rete Italia” sulla strada statale SS16 (l’ex distributore del “Nae Caffè”).

L’ispettore ha visto il treno passare e lasciare dietro di sé pericolose scintille che infiammavano le sterpaglie e in pochi minuti da quelle piccole lucciole infuocate sono generati degli incendi a bruciare le sterpaglie che crescono ai bordi della strada ferrata. Ha lanciato quindi l’allarme al 115 facendo convergere sul posto i mezzi dei vigili del fuoco.

Uno degli incendi generati dalle scintille del treno a bordo strada.

In pratica si sono generati dei focolai di incendio dal km 280 al km 281 tra Marina di Montemarciano e Marzocca di Senigallia. Un chilometro di incendi, qualcuno più esteso, altri meno, che hanno impegnato le squadre dei vigili del fuoco del distaccamento di Senigallia per diverse ore. Sul posto anche i Carabinieri della locale Stazione per verificare la situazione. Sembra che non vi siano persone coinvolte e che il traffico sulla statale 16 così come quello ferroviario, non abbiano subito disagi. Le operazioni di spegnimento e di bonifica della zona si sono concluse a tarda notte.