Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Trecastelli intitola due vicoli a Carlo Emanuele Bugatti e Giuliano De Minicis

L'amministrazione comunale di Trecastelli ha voluto rendere omaggio alle due figure di Carlo Emanuele Bugatti e Giuliano De Minicis

Il consiglio comunale a Trecastelli del 14 luglio 2021
Il consiglio comunale a Trecastelli

TRECASTELLI – Si è svolta, tra la sentita partecipazione di autorità e pubblico, la cerimonia di intitolazione di due vicoli ai recentemente scomparsi Carlo Emanuele Bugatti e Giuliano De Minicis. Due figure che hanno fatto tanto per la città e che la comunità ha voluto in qualche modo omaggiare con un gesto simbolico ma di grande valore.

La cerimonia si è svolta lo scorso 12 agosto all’interno delle mura castellane della municipalità di Ripe, dove i due vicoli contribuiscono oggi a identificarne il centro storico, assieme ai dettagli di immagini dalle opere di Nori De’ Nobili in occasione dell’inaugurazione del “Museo a cielo aperto”.

Il significativo evento ha visto la presenza di tutta l’amministrazione comunale di Trecastelli, di cittadini, di autorità civili, militari, religiose ed estimatori delle arti visive. Tra le varie personalità hanno partecipato i consiglieri regionali Maurizio Mangialardi, ex sindaco di Senigallia, e Antonio Mastrovincenzo, i sindaci di Corinaldo Matteo Principi con l’assessora alla cultura Giorgia Fabri e di Mondolfo Nicola Barbieri, gli ex sindaci di Ripe Sandrino Grossi e Fausto Conigli. 

Il sindaco Marco Sebastianelli e l’assessore alla cultura Liana Baci hanno voluto spiegare a nome della Città di Trecastelli quanto fosse significativo rendere omaggio a due figure che da sempre rappresentano un valore aggiunto per il territorio, dal punto di vista culturale, artistico e sociale. Il direttore del museo Nori De’ Nobili Stefano Schiavoni ha evidenziato come questo progetto vada a consolidare la memoria storica e l’identità del museo cittadino. Dopo i saluti delle autorità e la benedizione, c’è stato il taglio del nastro che ha aperto alla cittadinanza una parte storica del paese, che si mostra adesso in una nuova e importante veste. 

La serata è terminata con una visita guidata, arricchita dalla lettura di scritti della De’ Nobili interpretati dall’attore Mauro Pierfederici, che ha valorizzato i dettagli d’immagini tratti dalle opere della pittrice disposti lungo il percorso dei due vicoli.

Exit mobile version