Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Trecastelli, le Brigate Volontarie per l’Emergenza presentano il report delle attività: oltre ai pacchi alimentari c’è di più

Nei mesi di apertura del punto Bve a Trecastelli, durante la pandemia, accolte anche 160 persone a settimana. Ora uno sguardo al futuro con nuove progettualità

L'odv Brigate Volontarie per l’Emergenza Marche si è dedicata alla raccolta e distribuzione di generi alimentari
L'odv Brigate Volontarie per l’Emergenza Marche si è dedicata alla raccolta e distribuzione di generi alimentari

TRECASTELLI – L’organizzazione di volontariato (OdV) di terzo settore “Brigate Volontarie per l’Emergenza Marche” ha presentato un report dell’attività svolta durante i 6 mesi di apertura del Punto BVE nella sede di via Paci, a Monterado di Trecastelli. Mesi in cui l’a Odv ha cercato di dare aiuto e risposte a centinaia di persone, appartenenti soprattutto alle categorie già fragili per le quali la pandemia da covid ha contribuito ad accentuare la situazione di difficoltà.

L’attività sul campo ha coinvolto 40 volontari che si sono prodigati in raccolta e distribuzione di generi alimentari; accoglienza dell’utenza; accoglienza di particolari richieste; relazionalità inclusiva; inclusione mutualistica e supporto psicologico dell’utenza. Le persone raggiunte settimanalmente si sono intervallate tra un minimo di 45 a inizio marzo ad un massimo di 160 a fine maggio scorso, comprendendo da 20 a 50 nuclei familiari.
Le persone che maggiormente si sono rivolte alle Bve sono quelle con basso reddito o reddito nullo, disoccupati di breve o lungo termine, famiglie immigrate e caregivers. 

Numeri importanti che fanno capire come anche una realtà di volontariato appena nata – ufficialmente si è costituita a ottobre 2020 ma era attiva anche durante la prima ondata di pandemia – possa divenire un punto di riferimento importante per la popolazione. A questo proposito, il dato su cui ragionare è rappresentato dall’intensa presenza di persone di origine italiana, e residenti proprio nel territorio di Trecastelli, tra coloro che hanno usufruito dei servizi di aiuto e supporto offerti dalle Brigate Volontarie per l’Emergenza Marche.

Ma la Odv ha voluto fare anche di più, aprendo un secondo centro a Marzocca di Senigallia. «In collaborazione con l’associazione “Montimar” – spiegano – siamo riusciti nell’intento di replicare uno spazio di distribuzione alimentare e mutuale anche nel distretto senigalliese, giustapponendo una partnership tra associazioni in seguito ad una concessione dell’amministrazione comunale. Il “Gam-Harambee – Gruppo di appoggio mutuo” situato in via Giuseppe Garibaldi 14, Marzocca (Senigallia), è la seconda progettualità in meno di 12 mesi di attività sul campo di cui fa parte ed è co-capofila la nostra Odv». 

Una realtà di raccordo e di riferimento per la popolazione in difficoltà quella messa in campo dalle Brigate Volontarie per l’Emergenza Marche che ora rilanciano con nuove progettualità per il futuro: oltre alla distribuzione alimentare, ci sono all’orizzonte la formazione di spazi sociali, attività sportive per situazioni di marginalità sociale e l’accompagnamento dei minori in  povertà educativa, relazionandosi con la cooperativa locale “Polo 9” e con la ben più nota  “Save the Children”.