Senigallia

Più trasporti pubblici e turismo: attivo il Senigallia Beach Link

Presentato il nuovo autobus brandizzato per il collegamento tra la stazione ferroviaria di Senigallia e di Marzocca con il lungomare nord e sud

Trasporto pubblico locale: attivo in estate il Senigallia Beach Link
Trasporto pubblico locale: attivo in estate il Senigallia Beach Link

SENIGALLIA – Si sviluppa ulteriormente l’offerta di trasporti pubblici su ferrovia e su gomma per raggiungere la propria meta delle vacanze. Con il nuovo autobus Senigallia Beach Link sarà possibile, con un’unica soluzione di viaggio, arrivare in treno fino alla stazione ferroviaria della spiaggia di velluto e poi da qui prendere il mezzo che porterà il turista direttamente sui lungomari nord e sud. L’iniziativa è stata presentata oggi da Marco Trotta, direttore regionale di Trenitalia Marche, dall’assessore regionale ai trasporti Goffredo Brandoni, dal direttore di esercizio di Atma Alessandro Di Paolo e dal sindaco di Senigallia Massimo Olivetti, assieme agli assessori al turismo e alla mobilità del Comune senigalliese Simona Romagnoli e Nicola Regine.

Il progetto

Il bus di colore rosso, con la scritta Senigallia Beach Link che campeggia su tutti i lati quindi facilmente riconoscibile, è già attivo dai primi giorni di giugno e lo rimarrà fino a settembre, sette giorni su sette, con corse dalle 7:45 alle 01:15 (termine corsa ore 02:00). Il biglietto treno+bus è acquistabile su Trenitalia.it, anche da smartphone e dall’app Atma; è necessario inserire come stazione di arrivo o partenza “Lungomare Nord” o “Lungomare Sud”. Per quanto riguarda il tratto sud, il Senigallia Beach Link sarà disponibile anche dalla stazione di Marzocca. Al di là dei dettagli tecnici, rappresenta un’ottimizzazione del servizio di trasporto pubblico locale per tutto il periodo estivo, in modo da poter lasciare a casa l’auto e dimenticare lo stress del traffico, della ricerca del parcheggio, dell’auto che scotta dopo qualche ora al sole.

Trasporto pubblico locale: attivo in estate il Senigallia Beach Link

Trasporti

Con questa novità, la principale della Summer Experience lanciata da Trenitalia per le Marche per il 2024, salgono quindi a 116 le soluzioni intermodali a disposizione ogni giorno di quanti vorranno raggiungere la spiaggia con i mezzi pubblici. Nelle Marche sono già attivi collegamenti simili per raggiungere l’ospedale e l’università di Torrette, ad Ancona, per arrivare a Urbino partendo dalla stazione di Pesaro, o per congiungere Porto San Giorgio col capoluogo provinciale Fermo. Quello di Senigallia sarà però un servizio attivo solo d’estate.

I commenti

Soddisfatto il sindaco di Senigallia Massimo Olivetti che ha parlato di grande importanza per i collegamenti di una città turistica: «Per noi è un grande risultato che implementa l’offerta al turista disponibile su tutto il lungomare e ci rende ancora più appetibili con sempre maggiori servizi». Il riferimento è ai turisti provenienti da altre regioni come l’Emilia, l’Abruzzo, il Lazio e l’Umbria.
Di «ottimizzazione del trasporto pubblico locale» e di «lavoro sinergico» ha parlato Marco Trotta. Il direttore regionale di Trenitalia Marche ha annunciato anche la riattivazione della fermata a Senigallia di due Frecciarossa estivi e l’entrata in funzione di un nuovo treno della linea “rock” che, insieme ad altri sei convogli di ultima generazione già consegnati, «fanno di quella marchigiana una delle flotte più giovani d’Italia con 8 anni d’età media dei treni».
Per Alessandro Di Paolo, direttore tecnico di Atma, si tratta di un «ulteriore tassello che unisce il consorzio Atma con altri attori come Trenitalia e va ad arricchire l’offerta e la sinergia già in essere».
L’assessore regionale Brandoni ha infine aggiunto che rimane da «implementare la nuova bigliettazione elettronica» e arrivare così verso una «uniformazione delle tariffe in tutta la Regione».

Trasporto pubblico locale: attivo in estate il Senigallia Beach Link
L’intervento dell’assessore regionale Brandoni durante la presentazione del Senigallia Beach Link

Ti potrebbero interessare