Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Tragedia a Senigallia, due persone sono morte investite da un treno

Dalle prime informazioni si tratterebbe di padre e figlio, entrambi deceduti sul colpo. Da stabilire perché si trovassero sui binari nel momento del passaggio di un convoglio merci

SENIGALLIA – Tragedia, in serata, per l’investimento mortale di due persone travolte da un treno. Il dramma si è consumato all’altezza del lungomare Mameli e sul posto sono immediatamente giunte l’ambulanza, le pattuglie di polizia e carabinieri, i vigili del fuoco.

A travolgere le due persone è stato un treno merci poco dopo le ore 21: le vittime sono turisti umbri. Stando alle primissime informazioni sembra che si tratti di padre e figlio, l’uno deceduto nel disperato tentativo di salvare l’altro.

Saranno però gli accertamenti della Polizia ferroviaria e dell’autorità giudiziaria a cercare di stabilire cosa sia avvenuto con precisione, perché si trovassero lì e se davvero ci fosse l’intenzione da parte di uno dei due di togliersi la vita o se si sia trattato di un drammatico evento.

Nel frattempo il traffico ferroviario nel tratto tra Marotta e Senigallia è rimasto sospeso per consentire, dopo i vani soccorsi, anche i rilievi. Solo dalle ore 00:45 è in graduale ripresa: i treni Alta Velocità hanno registrato un maggior tempo di percorrenza fino a 213 minuti; altri sono stati cancellati e nel tratto interessato era stato predisposto un servizio sostitutivo in autobus.