Torna Pane Nostrum con tante novità

La festa dedicata al pane sarà ancora una volta protagonista nel mese di settembre, una stagione davvero densa di appuntamenti anche sul finire dell'estate

SENIGALLIA – Pane Nostrum si avvicina alla maggiore età e dal 21 al 24 settembre Senigallia ospiterà la diciassettesima edizione dell’arte bianca che, come negli ultimi anni, riserva novità.

La più rilevante è la masterclass, una serie di corsi teorici a pagamento tenuti da esperti panificatori, pizzaioli e pasticcieri, riconosciuti a livello nazionale, che spiegano ai partecipanti le tecniche per ottenere il miglior prodotto. Già noti alcuni nomi che verranno nel ritrovato Palazzo Baviera: Christian Zaghini, pizzaiolo molto attento alla formazione, specializzato nelle tecniche di impasti diretti, indiretti e con il lievito madre e Massimo Vitali, maestro panificatore a Sala di Cesenatico, noto per la produzione di lievitati tutto l’anno.

Presenti anche laboratori a pagamento: i professionisti potranno fare formazione e confrontarsi con i colleghi, gli amatori invece potranno apprendere alcune nozioni su come fare pane, pizza e dolci. Tra i protagonisti Alessandro Lo Stocco, pizzaiolo trainer, maestro in tecnicismi e procedimenti, con una conoscenza perfetta di farine, fermentazioni e impasti e Andrea Perino che appartiene ad una famiglia di panificatori da più generazioni. Perino Vesco è stato nominato nel 2015 il miglior panificio d’Italia per la sua ricerca degli ingredienti di qualità e per la lavorazione. Tornano dopo l’esperienza del 2016 Jonathan Trombini, pizza chef dei locali “Qbio” di Forlì e Cesena, premiato come pizza dell’anno 2016 dal Gambero Rosso e Gianmaria Giorgetti, pizza chef del locale Newport Rimini, diventato famoso per il loro ‘Street Food Royal’ e per l’after dinner. Non può mancare Giuliano Pediconi che “gioca in casa”, il maestro panettiere del Molino Paolo Mariani di Barbara è una presenza di rilievo per la sua esperienza sulle farine, per le consulenze e i corsi sul mondo della panificazione, pizzeria e pasticceria da forno.

Come tradizione, la Festa del pane avrà numerosi espositori, aziende agricole del territorio con le loro eccellenze, panificatori in primis, di tutta la regione Marche che venderanno i propri prodotti al pubblico. Piazza del Duca sarà il fulcro della manifestazione con i forni a cielo aperto che inonderanno le vie circostanti di profumo di pane e dove i vari Maestri si alterneranno per dare suggerimenti e spiegazioni a tutti coloro che vorranno.

Ci sarà spazio per le attività per i bambini, sia al mattino per le scuole sia il pomeriggio, e per i convegni dove si parlerà di ricerca scientifica e innovazione per migliorare la qualità del prodotto.