Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, termina la pista ciclabile: si ritrovano in bici contromano

Alcuni ciclisti hanno percorso il nuovo tratto sul lungomare Da Vinci ma alla fine non si sono spostati sulla destra come impone il codice della strada. Fortunatamente non si son verificati incidenti. Conclusa l'estate dovrebbero partire i lavori per Marzocca

La pista ciclabile sul lungomare Da Vinci, a Senigallia
La pista ciclabile sul lungomare Da Vinci, a Senigallia

SENIGALLIA – Non è stato ancora realizzato il pezzo di pista ciclabile che attraversa la frazione di Marzocca, ma alcune persone già si comportano come se ci fosse. Con il rischio però di trovarsi contromano. Questo è quanto segnalato ai vigili urbani di Senigallia da alcuni automobilisti che, mentre percorrevano il lungomare Italia, nella frazione di Marzocca, si sono trovati dei ciclisti che procedevano in direzione sud ma sul lato mare e non sul lato monte come dovrebbero.

Una situazione determinata dal fatto che la recente pista ciclabile, quella sul lungomare Da Vinci, come gli altri tratti è stata relizzata sul lato mare; termina all’altezza del bar Clipper, lasciando a chi la percorre fino alla fine l‘obbligo di spostarsi (nemmeno a dirlo, va fatto in sicurezza, guardando cioè se stanno arrivando altri veicoli) poi sul lato monte e proseguire come imposto dal codice della strada.

Ciò non è stato osservato da tutti e alcuni veicoli hanno rischiato di investire qualche ciclista. Appositi controlli sono stati effettuati dalla Polizia Locale e lo saranno ancora; fino a che non verrà realizzata anche la pista ciclabile nel tratto di Marzocca (lungomare Italia), chi la percorre dovrà ovviamente spostarsi sulla destra una volta terminata la corsia dedicata alle due ruote.

Intanto dal sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi, arriva la precisazione che il tratto di ciclabile a Marzocca verrà realizzato a partire da settembre o in autunno, dato che sono già stati reperiti i fondi – statali e comunali – necessari. il Comune di Senigallia ha infatti già ottenuto un finanziamento di circa 180 mila euro da fondi Por-Fesr, a cui è stato affiancato un cofinanziamento comunale per circa 195 mila euro: per l’intervento sul lungomare Italia fino quasi a Montemarciano è stata preventivata una spesa di 375 mila euro per 2/3 km (circa 120/150 euro a metro) di asfalto resinato.

Per quanto riguarda il litorale nord, sul lungomare Mameli, con tanto di collegamento fino a Marotta di Mondolfo tramite il ponte sul fiume Cesano, verrà realizzata la ciclabile solo l’anno prossimo, in tempo, si spera per l’estate 2021 che potrebbe segnare anche il ritorno a una vera normalità.