Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Tentato furto al distributore di snack, due giovani arrestati a Senigallia

L'attività era finita recentemente nel mirino dei carabinieri: i due ragazzi, incensurati, sono stati colti in flagranza dalle forze dell'ordine, che ora stanno accertando se fossero anche i responsabili degli altri episodi

I carabinieri di Senigallia
I carabinieri di Senigallia

SENIGALLIA – Due persone sono state arrestate dai carabinieri per un tentativo di furto ai danni di un distributore di cibi e bevande del centro storico. Le manette sono scattate ai polsi di due ragazzi che, secondo i militari della Compagnia senigalliese, potrebbero essere i responsabili anche di tre furti riusciti nella stessa attività situata a ridosso del Comune.

L’arresto è avvenuto ieri, intorno alle ore 15:30 in via Fagnani, dove c’è il distributore automatico di snack, cibi e bevande preso di mira negli ultimi giorni da alcuni malviventi. Gli operatori dovevano effettuare un controllo sull’attività dopo i recenti furti – ben tre nell’arco di due giornate, l’8 e 9 gennaio scorsi – con cui erano stati asportati contanti per 500 euro circa. I colpi avvenivano solitamente in un orario che andava dal tardo pomeriggio alla notte, forzando lo sportello delle macchinette e poi la cassettina che contiene il denaro.

Dalle prime indagini dei carabinieri guidati dalla capitana Francesca Romana Ruberto, sembra che gli autori dei tre furti non agissero sempre con il volto coperto: semplicemente attendevano che non vi fossero altri clienti nell’attività, aperta H24 grazie alle macchinette automatiche ma non sorvegliata dal personale.

Durante uno dei vari controlli, i militari hanno scorto in pieno pomeriggio e alla luce del sole due giovani che armeggiavano con i distributori. Per questo sono stati arrestati, in flagranza di reato, per tentato furto. L’arresto è stato convalidato dal giudice del tribunale dorico questa mattina.

Sono in corso ulteriori indagini per confermare con certezza se i due siano gli autori anche dei furti messi a segno tra l’8 e il 9 gennaio. Non sono state diffuse le generalità dei due ladri arrestati: si sa solo che sono giovani, residenti tra le province di Ancona e Pesaro Urbino e incensurati. Nel frattempo i carabinieri stanno accertando anche la presenza o meno di eventuali complici.