Il Summer Jamboree diventa un film

Il Festival Internazionale di musica e cultura dell’America degli anni ’40 e ’50 sarà raccontato attraverso un film che verrà trasmesso nelle sale cinematografiche dall'autunno 2020

Il saluto di chiusura del Summer Jamboree 2019 a Senigallia
Il saluto di chiusura del Summer Jamboree 2019 a Senigallia

SENIGALLIA- Il Festival Internazionale di musica e cultura dell’America degli anni ’40 e ’50, nato vent’anni fa da un’idea dei senigalliesi Alessandro Piccinini e Angelo Di Liberto, insieme ad Andrea Celidoni, è diventato un evento conosciuto in tutto il mondo. L’edizione numero XX si è appena conclusa e il prossimo anno, a Senigallia sarà trasmesso, in anteprima mondiale, il film sul Summer Jamboree.

La notizia è trapelata nel backstage del Festival ed i lavori sono già in corso: il film racconterà la storia del Rock’n Roll, anche attraverso il Festival e sarà trasmesso nelle sale cinematografiche nell’autunno 2020. Quest’anno la storia del Festival è stata ripercorsa attraverso la mostra fotografica “Rock’n Roll is a state of the soul” aperta fino al 29 settembre.

Il racconto fotografico e multimediale si snoda attraverso 20 sale espositive tra Palazzo del Duca e Palazzetto Baviera in cui si potranno trovare centinaia di scatti unici, con foto d’autore, foto di costume e streetstyle retrò, icone del rock’n’roll, ritratti a grandezza naturale, adversiting, e allestimenti scenografici. La mostra ha inoltre una componente altamente immersiva grazie all’utilizzo delle tecnologie di Extended Reality. Non manca l’opportunità di assistere al “Burlesque HolographicShow”, un ologramma 3D a grandezza naturale che permetterà ai visitatori di assistere ad un burlesque show in modo sorprendente e spettacolare.

Gli organizzatori sono già al lavoro per la prossima edizione che, oltre all’anteprima del film, offrirà una lista di grandi ospiti pronti a regalare al pubblico tantissime emozioni.