Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Stadi, le criticità degli impianti

I problemi insorti nello stadio di Marzocca, hanno scatenato un effetto domino sulle altre strutture della città. A Senigallia il Bianchelli è omologato fino al 31 maggio 2018. Il campo sportivo delle Saline, come quello della frazione può ospitare 99 persone

Una partita al Bianchelli di Senigallia
Una partita al Bianchelli di Senigallia

SENIGALLIA- La spiaggia di velluto rischia di restare senza stadio: Bianchelli a tempo, Saline e Marzocca omologati per 99 persone. Lo stadio della frazione era stato oggetto, lo scorso 23 settembre, durante la prima gara di campionato contro la Passatempese, di controlli da parte del Commissariato di Polizia Senigallia. Nella tribuna, al momento del sopralluogo degli agenti, erano presenti circa 200 persone, mentre l’impianto è omologato per 99 persone. Da lì, erano partiti gli accertamenti e la richiesta di certificazioni che l’amministrazione comunale è lavoro per reperire. Intanto era stato trovato un accordo momentaneo per giocare le partite, il sabato, al Bianchelli.

Il manto del campo sportivo, che versa in pessime condizioni, in passato era già stato oggetto di polemiche: alcuni giocatori avevano lamentato affaticamenti muscolari a seguito della partita disputata a Senigallia. Il campo sportivo è stato però omologato per la stagione in corso. Intanto la giunta ha approvato il progetto di fattibilità del manto in erba sintetica dello stadio “G. Bianchelli”. La spesa ammonta a quasi 500 mila euro. La decisione è stata presa dopo il rilascio del certificato di omologazione da parte della Lega Nazionale Dilettanti con cui viene concesso il rinnovo dell’utilizzo del campo di calcio fino al termine della stagione agonistica 2017 – 2018 e pertanto fino al 31/05/2018.

La giunta ha però sottolineato nella delibera che ad oggi non è garantita la copertura finanziaria. Non va meglio per il campo sportivo delle Saline che, come Marzocca, è omologato per 99 persone ed inoltre l’impianto necessita di restyling. Una vera e propria corsa contro il tempo quella dell’amministrazione comunale per reperire i fondi necessari per la sostituzione del manto del Bianchelli, ma anche per reperire le certificazioni richieste per lo stadio di Marzocca. Mentre resta in stand by quello delle Saline.