Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Sportivo dell’anno, al via a Senigallia la 19esima edizione

Campioni di una volta e di oggi sul palco del Foro Annonario per questa scoppiettante edizione dello "Sportivo dell'anno", sarà una serata di festa e sport soprattutto per i più giovani

Nella foto di Giorgio Marcellini, i tifosi senigalliesi a Modena per lo spareggio del 6 giugno 1982 tra Vigor Senigallia e Mestrina

SENIGALLIA – Nella splendida cornice del Foro Annonario, venerdì sera, 9 giugno, lo sport senigalliese sarà celebrato in ogni disciplina, grazie alla XIX edizione de “Lo Sportivo dell’anno”.

Ospiti prestigiosi che anche quest’anno non mancheranno: il tecnico perugino Serse Cosmi, il giornalista della Gazzetta dello Sport Elefante e il campione “senigalliese” Emanuele Birarelli.

«Siamo orgogliosi di questo evento che valorizza lo sport nostrano – afferma il vicesindaco Maurizio Memè – non è un caso che siamo arrivati all’edizione numero 19. Siamo convinti che lo sport faccia rima con educazione perciò siamo felici che molto spazio sarà dedicato ai giovani».

Ma i veri protagonisti saranno loro, gli sportivi locali che durante la stagione si sono distinti nelle rispettive discipline. La giuria tecnica quest’anno ha scelto Martina Amadei, capitano della MyCucero Basket 2000, come sportivo dell’anno.

La crew di Jologik si è piazzata seconda, già semifinalista a “Italia’s got talent”, mentre Mirko Falcinelli, il talentino della Vigor Senigallia, è arrivato terzo.

«Per la categoria sportivi junior – continua il presentatore della serata Fabio Girolimetti – non ce la siamo sentita di premiarne uno solo, sono stati tutti straordinari al di là delle segnalazioni che ci arrivano». I premi andranno infatti a Filippo Zazzarini (pattinaggio), Simone Santarelli (scherma), Gabriele Torcianti (ciclismo), Mirko Bruschi (tennistavolo) e Lisa Vernelli (nuoto).

Saranno poi assegnati il premio Speciale della commissione a Simone Santini, che ricopre il ruolo di Vice President Sales di Adidas Italia e al quale si deve l’organizzazione della Partita del Cuore svoltasi lo scorso 26 marzo al Bianchelli di Senigallia ed il premio Ussi “Adelio Pistelli” a Emanuele Birarelli, mentre il premio per le squadre promosse va alla MyCicero Basket 2000, salita quest’anno in Serie B femminile al termine di un fantastico campionato.

Si alterneranno sul palco anche gli studenti che tanto bene hanno fatto nel corso dell’anno. Dall’istituto “Panzini”, al liceo classico “Perticari” fino al liceo scientifico “Medi”, bravi ad emergere nei campionati regionali e nazionali di danza. Spazio anche alla sezione di ginnastica ritmica della Polisportiva Senigallia, e alla crew di Jologik con la danza hip hop.

Il momento più toccante sarà però quello dedicato alla Vigor del 1982. Ebbene sì, sono passati ben 35 anni da quel 6 giugno 1982, una data che a molti sembrerà anonima, ma per i tifosi della Vigor Senigallia si tratta di una ricorrenza molto particolare che  riporta alla mente una cocente delusione sportiva: la “fatal Modena”. Esattamente 35 anni fa, infatti, un esodo incredibile di senigalliesi affollò le tribune dello stadio emiliano per assistere allo spareggio valido per la promozionione in C1 contro la Mestrina. Un sogno infranto a 4 minuti dalla fine, che ricorre nella mente dei supporters rossoblu, perchè quella C1 non è più arrivata nella Spiaggia di Velluto.

In parte quelle immagini e quei volti  impressi nella memoria torneranno nel cuore della città, al Foro Annonario, grazie all’impegno dell’allora vice allenatore Servadio e di Giorgio Marcellini.

Infatti, insieme al diesse Galigani, Stefano Urlietti e Aldo Manfredi quella storica formazione sarà celebrata sul palco de “Lo sportivo dell’anno”.

Un’edizione molto toccante per il popolo vigorino visto che insieme a: Di Iorio, Baldacci, Mattioli, Fabbri, Ciccone, Mugianesi, Giuliani, Cardaccia, Ennas, Bettelli, Nemo, Cappelli, Pezzuoli, Del Pelo, Chinea, Mencarelli, Lausdei, la mitica Vigor dell”82, sarà premiato il tecnico Lidio Rocchi con il Premio alla “carriera sportiva”.

Appuntamento quindi, venerdì 9 giugno al Foro Annonario alle 21, mentre per i più nostalgici alle 22 cena da Bano con la Vigor del 1982.

Le immagini offerte da Giorgio Marcellini risalgono allo spareggio del 6 giugno 1982 a Modena tra Vigor Senigallia e Mestrina