Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Spiaggia: primo confronto tra il sindaco Olivetti e il sindacato degli imprenditori balneari Oasi

Piano degli arenili, destagionalizzazione, turismo, parcheggi e investimenti per il rilancio dell’economia cittadina: questi i temi di cui si è discusso a Senigallia. Apertura dell'amministrazione comunale alle richieste di Confartigianato

L'estate a Senigallia: affollata la spiaggia di velluto
L'estate a Senigallia

SENIGALLIA – Piano degli arenili, imprenditoria balneare, destagionalizzazione, turismo, rilancio dell’economia. Sono questi i cardini attorno a cui è ruotato l’incontro di mercoledì 28 ottobre tra il sindaco di Senigallia Massimo Olivetti e una delegazione di O.A.S.I. Confartigianato, il sindacato che rappresenta quasi 70 imprenditori balneari della città.

Un incontro giudicato dal presidente Paolo Pierpaoli e dal segretario Giacomo Cicconi Massi molto positivo e proficuo perché dimostra un’apertura sui temi cari al sindacato degli imprenditori balneari che rappresentano una grande opportunità di rilancio per l’economia cittadina.

«C’è un settore quello balneare che è il biglietto da visita della città, un patrimonio di informazioni, di servizi, sempre al passo con i tempi, capace di rappresentare, se ben sfruttato, un volano importantissimo per il  nostro turismo. Ma – precisano Pierpaoli e Cicconi Massi – serve un cambio di passo». 

Tra le richieste avanzate nei confronti dell’amministrazione comunale c’è l’aggiornamento al Piano degli arenili, il regolamento sull’utilizzo della spiaggia di velluto da parte degli imprenditori balneari e concessionari: aggiornamento che secondo Oasi potrebbe portare a una seria destagionalizzazione per quanto riguarda il turismo se solo fossero permessi l’utilizzo di materiali diversi da quelli permessi oggi e la messa in sicurezza le aree ombreggiate da un clima in costante mutamento. 

Al tavolo tra sindacato e amministrazione si è discusso anche di parcheggi e investimenti che rilancino tutta l’area, oltre che di sicurezza: specialmente nelle zone centrali del lungomare senigalliese, ma anche in quelle periferiche, spesso i vandali – giovani e ubriachi – hanno gioco facile per fare del litorale e delle attrezzature ciò che vogliono. Durante l’estate scorsa sono stati molteplici i danneggiamenti e gli appelli da parte degli imprenditori balneari, da cui era poi scaturito un rafforzamento dei controlli e un regolamento più stringente circa l’accesso in spiaggia di sera. Anche su questo versante, l’amministrazione comunale si è detta – tramite il sindaco Olivetti – disponibile a un ulteriore confronto per migliorare le critictà presenti.