Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Spesa a scrocco al centro commerciale, giovane senigalliese arrestato

Il taccheggiatore è stato notato dalla vigilanza che ha allertato i carabinieri: quattro mesi di condanna

I carabinieri sono intervenuti al centro commerciale Il Maestrale di Senigallia
I carabinieri sono intervenuti al centro commerciale Il Maestrale di Senigallia

SENIGALLIA – Spesa tecnologica a scrocco, arrestato un giovane del posto. Le manette ai polsi di un 27enne sono scattate nel pomeriggio di ieri, venerdì 3 dicembre, quando il personale della vigilanza del centro commerciale Il Maestrale ha notato che un giovane stava trafugando alcuni oggetti per uscire oltre le casse con l’obiettivo di non pagare la spesa.

Immediata la chiamata al 112: sul posto sono giunti i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile a cui il personale di vigilanza ha spiegato i fatti. Nell’episodio, il giovane senigalliese si era impossessato di alcuni oggetti, in particolare giocattoli e apparecchi elettronici; li aveva tolti dalla confezione originale e li aveva occultati nel giubbotto; infine si era recato alle casse, oltrepassandole senza pagare la merce trafugata.

La refurtiva, del valore complessivo di 125 euro, è stata restituita agli aventi diritto, mentre il ragazzo, classe ‘94, è stato arrestato e portato a casa agli arresti domiciliari. Questa mattina, sabato 4 dicembre, si è tenuta la convalida dell’arresto: il giudice lo ha condannato a quattro mesi di reclusione, pena sospesa.