Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Sottopasso alla Cesanella, scatta il collaudo

Terminato l'intervento operativo si passa alla fase finale: a breve dunque l'apertura definitiva dell'opera pubblica tanto attesa dai residenti di Senigallia e dai turisti per raggiungere in sicurezza la spiaggia di ponente

Il sottopasso alla Cesanella di Senigallia
Il sottopasso alla Cesanella di Senigallia

SENIGALLIA – Manca davvero poco all’apertura del sottopasso di piazzale Michelangelo, alla Cesanella di Senigallia. L’opera pubblica, in fase di realizzazione da oltre un anno, è infatti giunta al momento del collaudo tecnico. Ecco perché sono state tolte le reti metalliche che fino a giovedì ne sbarravano entrambi gli ingressi, quello a ovest verso via Giotto e quello a est, verso il lungomare Mameli.

La documentazione prodotta dalla ditta incaricata – spiegano dal Comune – non è stata ancora esaminata dall’amministrazione che provvederà a farlo nei prossimi giorni, in modo da arrivare, probabilmente per natale, all’apertura definitiva dopo mesi di ritardi e disagi. Anche se non c’è l’ufficialità né quindi il permesso, molte persone hanno già iniziato a percorrere il sottopasso, in assenza delle reti metalliche.

L’intervento rientra tra le opere di urbanizzazione previste con la lottizzazione tra via Cellini e via Sanzio e per il quartiere della Cesanella si tratta di un’opera davvero importante, attesa da decenni per via dei molteplici episodi di gravi incidenti che hanno in passato coinvolto soprattutto i pedoni.

Il sottopasso è la soluzione ideale per i residenti del popoloso quartiere (e per i numerosi turisti che vi alloggiano d’estate): permette di arrivare in sicurezza in corrispondenza dell’intersezione con via Tommaseo e via Raffaello Sanzio e, da qui, di procedere per il lungomare di “marina vecchia”. Bypassando quindi prima la statale Adriatica con tutto il suo traffico e poi la linea ferroviaria, si può raggiungere in pochi minuti la spiaggia di ponente.