Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Il sindaco ammette in Consiglio comunale: «Non ci sono soldi per sistemare la frana di Roncitelli»

Mangialardi: «Speriamo di riuscire nel prossimo bilancio a stanziare le risorse necessarie per sistemare la frana, per ora abbiamo solo pochi strumenti urbanistici e di valorizzazione per porre la giusta attenzione sulle frazioni»

La frana sulla strada Cannella-Roncitelli
La frana sulla strada Cannella-Roncitelli

SENIGALLIA – La frana di Roncitelli dovrà attendere ancora. Lo ha affermato il sindaco Maurizio Mangialardi durante la seduta del consiglio comunale rispondendo all’interrogazione del consigliere Luca Santarelli (Partito Democratico) che chiedeva quale attenzione viene riposta nelle frazioni.

«Non mi dimentico della frana di Roncitelli – ha detto il primo cittadino – ma viviamo un momento difficile, senza risorse economiche per le frazioni e tanto meno per un intervento importante come quello della frana. Proviamo a porre attenzione alle frazioni di Senigallia con altri e diversi strumenti urbanistici, con la valorizzazione della filiera delle tipicità, con la riqualificazione che c’è stata negli anni fino a oggi, come per esempio, per le case coloniche. Dobbiamo porci delle domande e capire in questo contesto cosa possiamo fare, perché quello lo faremo. Come per l’illuminazione pubblica, partita prima nelle frazioni che in centro storico».

«Ora purtroppo non c’è margine nelle risorse economiche stanziate a bilancio e non credo vi sia margine nemmeno nel prossimo: ma questo non ci evita l’impegno che ci siamo preso attribuendo un assessore specifico alle frazioni. Questo già dovrebbe dare il senso dell’attenzione che riponiamo nelle zone rurali e periferiche. Speriamo di riuscire nel prossimo bilancio ad accantonare le risorse necessarie per la frana di Roncitelli ma nel frattempo cerchiamo strumenti nuovi e sostenibili per lo sviluppo delle frazioni».