Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, si torna a scuola dopo il Covid con il supporto degli psicologi

Dopo mesi di interruzione delle lezioni a causa del coronavirus prima e dell'estate poi, è giunto il momento di sedersi tra banchi e cattedre: ma non per tutti è un passo semplice da affrontare a livello emozionale

SENIGALLIA – Ascolto e consulenza psicologica a disposizione del personale scolastico e delle famiglie per affrontare al meglio il ritorno a scuola dopo i mesi di interruzione delle lezioni causa Covid. È questa l’iniziativa che il Comune di Senigallia, il Servizio territoriale delle dipendenze patologiche di Senigallia, l’associazione temporanea di sviluppo Cooss Marche (ente capofila), associazione Oikos onlus e Polo9 società cooperativa sociale hanno potenziato in questa fase di inizio anno scolastico.

L’emergenza coronavirus ha infatti proiettato giovanissimi alunni e studenti adolescenti, così come le famiglie e il personale scolastico in un clima di incertezza: incertezza del futuro lavorativo, paura del contagio, frustrazione per l’impossibilità di vedere i propri compagni di classe con cui si condivideva ogni singolo momento.

Fattori che hanno causato non pochi disagi a livello sociale, personale, psicologico: i bambini più piccoli per sopperire alla mancanza di amici si sono creati realtà e persone immaginarie; gli studenti più grandi hanno dovuto limitare tutto ciò che prima era considerato normale confinati in casa senza sapere cosa fare per poi doversi affrettare per recuperare con lezioni spersonalizzanti e con tutti i problemi che la didattica a distanza ha portato con sé; le famiglie, costrette in casa, hanno vissuto molti momenti di tensione per ruoli che sono stati ribaltati in pochi giorni; infine il personale scolastico, insegnanti in primis ma non i soli, che si è dovuto sobbarcare un’incertezza professionale e farsi carico sulle proprie spalle di mandare avanti il sistema scolastico.

A tutte queste figure, più o meno stressate a causa di situazioni e realtà forti e provanti, è rivolto lo sportello gratuito di consulenza psicologica “Parole che contano”: si tratta di un servizio che era già attivo ma che viene potenziato con l’inizio del nuovo anno scolastico con uno staff di psicologi per supportare la gestione delle relazioni interpersonali e professionali, per affrontare l’esperienza di rientro a scuola, con particolare attenzione alla gestione dei vissuti e delle emozioni.

Come usufruirne? La consulenza si svolgerà online: è sufficiente contattare i seguenti numeri 3288899836 –  3497198339, il martedì dalle ore 10  alle 13, e il giovedì, dalle ore 15 alle ore 18, a partire da settembre. Su richiesta delle scuole potrà essere prevista una formazione/consulenza di gruppo con modalità da concordare.