Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Serra de’ Conti: 87 persone fuori casa. Tutto pronto per l’esercitazione

Coinvolta un'intera via del paese. «Sarà un'evacuazione realistica, la prima in assoluto di questo genere», dice il primo cittadino Arduino Tassi. Presenti domenica 21 i vigili del fuoco di Ancona, la protezione civile regionale, la Croce Verde di Ostra e i gruppi comunali appartenenti alla Consulta di Protezione Civile delle Valli Misa e Nevola

Serra de Conti

SERRA DE’ CONTI – Ottantasette persone, una trentina di famiglie. In poche parole un’intera via. Questi alcuni dati sull’esercitazione che si svolgerà domenica 21 a partire dalle 8 della mattina e così per alcune ore a Serra de’ Conti. Il borgo si prepara all’esercitazione della protezione civile. «Un’evacuazione realistica, la prima in assoluto di questo genere», dice il primo cittadino Arduino Tassi.

Prosegue quindi il percorso formativo e informativo avviato con la consegna alle famiglie serrane del piano comunale per l’emergenza e con l’assemblea pubblica illustrativa.

L’esercitazione riguarda via Cappannini i cui residenti, già avvisati, saranno protagonisti di una “simulazione” sismica: dovranno abbandonare le abitazioni e recarsi al campus scolastico vicino per la registrazione e gestione dell’evento. Saranno allestite le tende per l’accoglienza e si svolgeranno prove tecniche come l’estrazione di un ferito dalle macerie con l’ausilio di unità cinofile, il salvataggio da un tetto attraverso il sistema della teleferica, verifiche di stabilità degli edifici nel centro storico. «Un lavoro importante – commenta il sindaco – sia per la prevenzione sia per la consapevolezza diffusa. Nei paesi scandinavi questa prassi si svolge ormai da decenni; da noi raramente. Ora però, dopo il terremoto, le alluvioni…c’è più sensibilità verso queste tematiche».

«Tutti i cittadini sono invitati a partecipare e assistere alle prove al Campus, tra le ore 9 e le 12 sia residenti a Serra de’ Conti che in altri comuni del territorio, quale momento di crescita solidale per le nostre comunità», spiegano gli organizzatori.

Interverranno: i Vigili del Fuoco di Ancona, la Protezione Civile regionale, la Croce Verde di Ostra e i Gruppi comunali appartenenti alla Consulta di Protezione Civile delle Valli Misa e Nevola.

«Speriamo di poterne fare altre di queste esercitazioni – conclude Tassi – La sicurezza e la consapevolezza sono questioni rilevanti. Dietro c’è tanta fatica ma è importante fare queste prove per gestire nel migliore dei modi l’emergenza».