Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Serra de’ Conti, mezzo milione per la chiesa di S. Maria delle Grazie

Un finanziamento legato alla ricostruzione post sisma 2016 permetterà il recupero funzionale del bene architettonico e religioso situato in frazione Osteria

La chiesa di S. Maria delle Grazie, detta comunemente Madonna del Piano, nella frazione Osteria a Serra de' Conti
La chiesa di S. Maria delle Grazie, detta comunemente Madonna del Piano, nella frazione Osteria a Serra de' Conti

SERRA DE’ CONTI – Mezzo milione di euro per sistemare la chiesa di S. Maria delle Grazie, detta comunemente Madonna del Piano, nella frazione Osteria, poco dopo il bivio per Arcevia. È la novità che interessa il paese dove arriveranno diversi soldi finalizzati al restauro e al ripristino funzionale del bene architettonico e religioso.

A seguire l’intera partita, oltre agli uffici comunali con il sindaco Letizia Perticaroli in testa, c’è anche la Soprintendenza per i beni architettonici e archeologici delle Marche: sarà quest’ultima a condurre i controlli sul sottosuolo.

La chiesa nota come Madonna del Piano, a cui i fedeli locali tengono molto, fu eretta da alcuni benefattori privati nel ‘500, lungo il vecchio tracciato della strada territoriale, che allora passava proprio davanti la sua facciata orientata verso est. Successivamente divenne dei marchesi Honorati fino alla fine degli anni ’60 del secolo scorso, quando venne venduta ad un privato di Serra de’ Conti. Una ventina di anni fa, poi, la cessione al comune.

L'affresco all'interno della chiesa di S. Maria delle Grazie o "Madonna del Piano" a Serra de' Conti
L’affresco all’interno della chiesa di S. Maria delle Grazie o “Madonna del Piano” a Serra de’ Conti

L’intervento di recupero funzionale della chiesa di S. Maria delle Grazie partirà dopo le indagini archeologiche per capire se il terreno nasconde manufatti di interesse storico, ma anche per comprendere la stratificazione urbanistica dell’area.

Il finanziamento da 550 mila euro rientra nel programma di opere pubbliche legate alla ricostruzione post sisma del 2016: tra gli interventi, oltre all’aspetto della funzionalità, c’è anche il ripristino delle superfici decorate che imprezioniscono la chiesa di S. Maria delle Grazie.