Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Serra de’ Conti tra le bellezze delle Marche secondo il National Geographic

Una cattiva e una buona notizia nel passaggio dal 2020 al nuovo anno. E il sindaco Letizia Perticaroli fa gli auguri ai concittadini partendo da quanto di buono il paese ha dimostrato durante la pandemia

Serra de' Conti, panoramica da via San Paterniano. Fonte: Comune di Serra de' Conti
Serra de' Conti, panoramica da via San Paterniano. Fonte: Comune di Serra de' Conti

SERRA DE’ CONTI – Ai cittadini serrani sono arrivati in questi giorni gli auguri del sindaco Letizia Perticaroli per il nuovo anno appena iniziato. Nuovo anno che porta con sé un aumento dei contagi, mentre il vecchio 2020 è finito (finalmente) con una buona notizia.

«Vogliamo concludere il 2020 con una notizia che ci rende orgogliosi del nostro paese – aveva comunicato Letizia Perticaroli -: Serra de’ Conti è infatti presente nello speciale Traveler della prestigiosissima rivista National Geographic ed è annoverata tra le bellezze marchigiane!».

Nel servizio targato National Geographic, si fa riferimento in realtà a vari comuni della Vallesina e Valmisa fino a Serra de’ Conti appunto, Arcevia e al fiume Cesano. Una bella vetrina per quei borghi tra colline sempre più imponenti e colli che contraddistinguono le zone interne delle Marche, considerate per taluni una seconda Toscana (sic!).

E di bellezza, gioia, serenità e fiducia nel futuro parla anche il sindaco di Serra de’ Conti Letizia Perticaroli nel messaggio video e nella lettera rivolta ai cittadini per il nuovo anno. Un messaggio alla popolazione per rassicurarla, nonostante l’aumento dei contagi da covid-19 degli ultimi tempi passati a 16 persone positive alla data del 3 gennaio 2021, ma anche per infondere a tutti un po’ di fiducia. «Un anno difficile per tutti – ha detto il sindaco Letizia Perticaroli – in cui abbiamo affrontato una realtà che non ci saremmo mai aspettati, dovendo sacrificare parte della nostra libertà personale e vivendo la triste perdita di amici, familiari e persone care. Vorrei, però, che del 2020 si ricordasse, quanto di positivo c’è stato. Con gioia comunico che nel 2020 a Serra de’ Conti sono venuti al mondo 26 nuovi cittadini, che abbiamo assistito ad un fermento di iniziative di mutuo soccorso poste in essere da volontari del gruppo di protezione civile, del gruppo dei volontari civici, dell’Anteas, della Caritas parrocchiale, di imprenditori, di singole persone e dei commercianti. Ricordo a tutti che le prime mascherine – distribuite gratuitamente ricorda il sindaco – che i serrani hanno ricevuto sono state donate da aziende private e da associazioni presenti sul territorio comunale, confezionate e distribuite da volontari; ci sono state nel corso dell’anno donazioni di generi alimentari verso persone bisognose di aiuto e sostegno effettuate da negozi, imprenditori e privati; molti cittadini hanno contribuito alla raccolta fondi per il sostegno alimentare per categorie colpite dal Covid-19 e altro ancora».

Letizia Perticaroli
Letizia Perticaroli

Ma Perticaroli non si ferma qui ed elogia lo sforzo collettivo per dare tutti una mano al prossimo: «Il personale sanitario: medici di base, pediatri, infermieri, oss, tutte le forze dell’ordine: il comandante e i carabinieri della locale stazione, il comandante della polizia locale, sono stati sempre presenti sul territorio e hanno svolto servizi importantissimi; non ultimo si ricorda che tutti i dipendenti comunali, neppure nei momenti peggiori, hanno interrotto i servizi primari. Tutti, ognuno in base alle proprie possibilità, hanno svolto le attività essenziali per la comunità andando abbondantemente oltre i loro compiti abituali».

Da qui la riflessione condivisa con il paese: «Serra de’ Conti ha dimostrato di essere una vera comunità di persone che sanno tendere la mano a coloro che rimangono indietro e io sono davvero orgogliosa di essere il vostro sindaco. Auguro a tutti un felice anno nuovo che possa ripartire da questi valori positivi che avete/abbiamo dimostrato di possedere. Sano, forte, libero e gioioso 2021».