NikolaTesla Unplugged by Elica
NikolaTesla Unplugged by Elica
Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Harley Davidson Route 76
Harley Davidson Route 76

Serie D: il big match è Senigallia-Fano, Samb e Tolentino per uscire dalla crisi

Fari puntati su un derby che torna dopo 20 anni. La Samb si riaffida a mister Alfonsi, sfida salvezza Montegiorgio-Vastese

Lo stadio Bianchelli con la curva dei tifosi rossoblù (foto FC Vigor Senigallia)

Un turno di campionato ricco di spunti quello di domani nel girone F della serie D. Il big match di giornata è il derby Senigallia-Fano (inizio ore 15) che torna dopo oltre 20 anni di attesa. L’ultimo precedente di campionato risale alla stagione 2001-2002, sempre in serie D, con uno 0-0 a Senigallia e un 3-1 a Fano per i granata (che poi furono promossi in C2). Previsto il pubblico delle grandi occasioni, con tanti tifosi fanesi in trasferta, pronti a raggiungere lo stadio Bianchelli in treno (organizzato dai gruppi ultras) e con mezzi privati. Anche a Senigallia l’entusiasmo è alle stelle, con tanti biglietti acquistati in prevendita in previsione della giornata rossoblù indetta dalla società (gli abbonamenti non saranno validi).
Settimana ricca di colpi di scena – l’ennesima – in casa Sambenedettese, che ha portato al licenziamento del diesse Cozzella (ai ferri corti con i tifosi) e all’esonero di mister Fabio Prosperi (5 punti in sei partite). Al suo posto in panchina è stato richiamato Sante Alfonsi, che era stato esonerato dopo la sconfitta con il Team Nuova Florida alla quinta giornata di campionato. Il tecnico rossoblù dovrà invertire subito la rotta soprattutto in casa, dove la Samb finora non ha ancora vinto una partita. Un tabù che grida vendetta per la storia del Riviera delle Palme, il “tempio del tifo” rossoblù. Domani contro il Termoli (penultimo con sette pareggi e zero vittorie) non si può sbagliare.
Anche il Tolentino deve uscire dal tunnel, dopo una sequenza terribile di sette sconfitte consecutive. La squadra cremisi è attesa dalla trasferta laziale di Ardea (si giovherà a porte chiuse), sul campo del Team Nuova Florida che in settimana ha esonerato il tecnico Del Grosso (dopo due sconfitte consecutive per 3-0), sostituito da Boccolini. Si affronteranno quindi due squadre chiamate a dare una svolta al proprio campionato, quella laziale per riprendere una marcia d’alta classifica, quella cremisi per uscire al più presto dalla zona play-out.
Sfida salvezza anche per il Montegiorgio in casa contro la Vastese, che la precede in classifica di una sola lunghezza. Uno scontro diretto quindi che mette in palio tre punti pesantissimi. «Andiamo ad affrontare una squadra partita con ben altre ambizioni – ha dichiarato mister Baldassarri -. La Vastese ha una rosa composta da giocatori importanti ed esperti, che conosco, ed under messi nel posto giusto, quindi veramente una formazione equilibrata e coesa. Un’altra incognita per domani potrà essere anche il terreno di gioco. Dovremo stare molto attenti, cercando di mettere in campo la nostra umiltà e le nostre caratteristiche».
Partita insidiosa per il Porto d’Ascoli, che torna a sfidare il Chieti in trasferta dopo la vittoria ottenuta nel primo turno di Coppa Italia, grazie al gol di Battista. I precedenti in campionato però sorridono alla squadra abruzzese, che nella scorsa stagione vinse sia all’andata che al ritorno, ma in entrambi i casi con episodi e decisioni arbitrali che fecero molto discutere. La formazione di mister Ciampelli proverà ad invertire il trend e ritrovare una vittoria che manca dal lontano 2 ottobre, nel derby casalingo contro il Fano. Da allora per “gli orange” sono arrivate due sconfitte e quattro pareggi.