Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Transenne sotto il pontile della Rotonda: nessun rischio crollo, ma i lavori slitteranno a dopo l’estate

Dopo il posizionamento di un varco sotto il collegamento della rotonda di Senigallia, sono state transennate alcune aree per evitare che i pedoni vi transitino

Transenne e delimitazioni al passaggio pedonale sotto il pontile della Rotonda a mare di Senigallia
Transenne e delimitazioni al passaggio pedonale sotto il pontile della Rotonda a mare di Senigallia

SENIGALLIA – Nuova transennatura sotto il pontile della Rotonda a mare, il simbolo del turismo senigalliese e regionale. I Vigili del fuoco sono nuovamente intervenuti per risistemare e rendere più sicure le limitazioni al passaggio pedonale sotto il pontile che collega la celebre struttura al marciapiede del lungomare.

Da mesi infatti il passaggio pedonale sulla battigia tra il lungomare Marconi e Alighieri è limitato proprio all’altezza della struttura: il pontile presenta da tempo segni di deterioramento in più punti che si sono arrotondati, costringendo il Comune di Senigallia a correre ai ripari per garantire la sicurezza di chi passeggia sulla spiaggia di velluto. Così dalla fine dell’estate è stato posizionato il varco per passare da un lungomare all’altro in tutta sicurezza.

L’intervento di domenica 28 gennaio è servito a ripristinare le condizioni di sicurezza perché si è rotto il nastro biancorosso che delimitava alcuni passaggi tra le varie colonne che sorreggono il pontile: i passanti, non vedendo limitazioni, sono transitati in aree formalmente vietate da diverse settimane. Polizia Municipale e Vigili del fuoco hanno quindi messo in sicurezza l’area dove si erano verificati dei distacchi di intonaco causati dalle infiltrazioni e dal deterioramento dei materiali sottoposti a notevole usura.

«Sono in corso delle analisi – ha dichiarato l’assessore ai lavori pubblici Enzo Monachesi – per capire quale intervento è necessario e in quali aree. Il problema è lo sfondellamento di alcuni punti ben delimitati e visibili, punti che probabilmente si staccheranno ma non vi è alcun pericolo di crollo del pontile né alcun rischio per l’incolumità delle persone che sono semplicemente obbligate a passare attraverso un varco con controsoffittatura. Non sappiamo ancora se si tratta di manutenzione ordinaria che può essere fatta agendo zona per zona o se si tratta di qualcosa di più complesso, come potrebbe essere il rifacimento dell’intero ponte. Certamente – ci tiene a ribadirlo – non vi sono anomalie strutturali né pericoli per la sicurezza delle persone, altrimenti avremmo chiuso l’intera area».

Il comune è dunque in attesa dell’esito delle valutazioni tecniche in capo all’ufficio comunale dei lavori pubblici: il dirigente, ing. Gianni Roccato, valuterà la situazione e consiglierà all’amministrazione comunale come muoversi. Dati i tempi ristretti, sarà improbabile l’avvio di lavori di manutenzione entro l’estate. A meno che non vi siano urgenze, a oggi non ve ne sono assicura Monachesi, i lavori di manutenzione o eventuale rifacimento slitteranno a dopo settembre 2018, dopo la stagione estiva che non subirà quindi alcuna ripercussione.