Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, stadio Bianchelli: i lavori sono alla fase conclusiva

Intanto a Marzocca la situazione è più complessa: dopo la demolizione è stata acquistata la nuova tribuna che permetterà di richiedere l'adeguamento nella capienza degli spettatori

I lavori per il nuovo manto erboso allo stadio Bianchelli di Senigallia
I lavori per il nuovo manto erboso allo stadio Bianchelli di Senigallia

SENIGALLIA – Fasi conclusive per l’intervento di riqualificazione dello stadio comunale Goffredo Bianchelli. L’impianto centrale di Senigallia è da mesi infatti indisponibile alle società sportive della città – Fc Vigor Senigallia, Aesse Senigallia Calcio e altre squadre, di cui molte giovanili – per il rifacimento di alcune parti dell’impianto.

Lo stadio centrale della spiaggia di velluto è stato infatti oggetto di un importante intervento di riqualificazione da circa 600mila euro stanziati con fondi dal bilancio comunale. Soldi che sono serviti innanzitutto per ripristinare i sottoservizi e il sottofondo del campo da calcio con manto sintetico ormai usurato.

Poi si è proceduti a rinnovare l’impianto di irrigazione, all’adeguamento di quello della illuminazione e infine alla sostituzione del manto erboso. Proprio questo è lo step conclusivo in cui si trovano attualmente i lavori.
Il nuovo manto in erba sintetica avrà anche la caratteristica – importante in ottica green – di essere al 100% riciclabile, esattamente lo stesso di Coverciano, l’impianto che ospita gli allenamenti della Nazionale di calcio degli azzurri.

I lavori per il nuovo manto erboso allo stadio Bianchelli di Senigallia
I lavori per il nuovo manto erboso allo stadio Bianchelli di Senigallia

Questa la situazione allo stadio centrale Bianchelli, ma pure la frazione a sud della città di Senigallia, Marzocca, sta vivendo una fase di intervento: anche il campo che ospita gli allenamenti e le partite dell’Olimpia è in fase di riqualificazione. In questo impianto i lavori però sono più complessi poiché si è prima demolita la tribuna per gli spettatori che non era più agibile e che aveva causato il “trasloco” della squadra biancazzurra al Bianchelli prima e alla Gabella di Montemarciano poi.

Ora i lavori sono ripartiti grazie all’acquisto della nuova tribuna che permetterà di richiedere agli organi competenti l’autorizzazione per una capienza maggiore delle 100 persone rilasciata precedentemente. Da gennaio, poi, con il nuovo bilancio di previsione 2018-2020 si potrà procedere con l’altra parte dell’intervento allo stadio di Marzocca, quella cioè relativa ai nuovi bagni, al magazzino e al locale per la cassa. Nel frattempo si è provveduti a sistemare l’illuminazione e altri servizi, ma non a sostituire il manto erboso poiché troppo oneroso per questo bilancio 2018.

La giunta comunale non si è sbottonata sul termine dei lavori allo stadio Bianchelli e al campo di Marzocca (in questo caso previsto per la fine del 2018), ma le società sportive, allenatori, giocatori nonché i tifosi non vedono l’ora di tornare a giocare “in casa”.