Senigallia da sold out, diversi gli interventi della polizia

Un 28enne kosovaro ha creato scompiglio in un locale del lungomare. Denunciato per ricettazione un 30enne richiedente asilo. Tante le proteste per la musica alta

Controlli della Polizia a Senigallia
Controlli della Polizia a Senigallia

SENIGALLIA- Sono stati diversi gli interventi effettuati dalla polizia ieri sera, 10 agosto, quando in città si è registrato un vero e proprio sold out.

Gli agenti sono intervenuti in un locale del lungomare Marconi dove un 28enne di origine kosovara ha creato scompiglio. Il giovane era in stato di alterazione psicofisica ed ha lanciato un pugno nella vetrata poi è stato contenuto dagli addetti alla sicurezza. Il personale del 118, con l’ausilio degli agenti, lo hanno trasferito in ospedale.

Un 30enne richiedente asilo è stato invece fermato a Cesano: l’uomo si aggirava con fare sospetto e questo comportamento ha insospettito gli agenti che si trovavano sul posto. In tasca aveva 500 euro, ma non è riuscito a giustificare il possesso del denaro. Con sé aveva anche alcuni telefoni cellulari. Trasferito in commissariato è stato denunciato per ricettazione.

Sempre la polizia ha allontanato alcuni rom che chiedevano delle offerte al Summer Jamboree. Tante anche le chiamate pervenute al centralino per protestare contro la musica diffusa in alcuni locali.