Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Sicurezza: il prefetto annuncia l’arrivo a Senigallia dei rinforzi per l’estate e per i grandi eventi

Non in tutte le città arriverà lo stesso numero di personale delle forze dell'ordine, né da un singolo corpo: sulla spiaggia di velluto saranno 32 gli elementi a disposizione per i maggiori eventi

Posto di blocco dei Carabinieri

SENIGALLIA – Pronti i primi conteggi in tema di rinforzi estivi delle forze dell’ordine. Ad annunciarlo è il Prefetto di Ancona Antonio D’Acunto che ha dichiarato che circa una trentina di persone saranno impiegate per i controlli a Senigallia, durante le maggiori manifestazioni.

L’annuncio sui rinforzi per la sicurezza è arrivato da D’Acunto dopo la la cerimonia di intitolazione dei giardini di via Rovereto, a Senigallia, agli Stabilimenti della Polizia di Stato, svoltasi venerdì 22 giugno.

«Senigallia è la città delle Marche più attiva sul fronte turismo dell’intera provincia – ha detto D’Acunto – e per l’estate abbiamo disposto un buon contingente di rinforzi: arriveranno grazie a quanto disposto dal Ministero dell’Interno 32 elementi tra Carabinieri e Guardia di Finanza. Personale che consentirà di distribuire i servizi di controllo rafforzandoli, soprattutto a ridosso di grandi manifestazioni ed eventi nazionali o internazionali come il CaterRaduno o il Summer Jamboree».

Un dispiegamento di rinforzi volto a garantire maggior sicurezza che interessa ovviamente i diversi centri turistici delle Marche e della Provincia, dove non possono essere impegnati identici numeri di agenti o militari, né tanto meno pretendere che siano equamente distribuiti tra i vari corpi dello Stato. Insomma, in qualche città arriveranno più poliziotti, in qualche altra più carabinieri o finanzieri, ma ovunque – fa capire D’Acunto – sarà disposto un aumento di personale delle forze dell’ordine per far fronte all’incremento di popolazione che i poli del turismo come Senigallia affrontano durante la bella stagione.

Per fare il punto sulla situazione dei rinforzi però verrà disposto un momento di confronto anche con le amministrazioni comunali, come puntualmente avviene per ogni estate.