Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

A Senigallia si parla di architettura, urbanistica, turismo con l’evento ArchiTalk

Le trasformazioni delle città sono al centro di una tavola rotonda tra professionisti, amministratori e cittadini al Foro Annonario il prossimo 14 settembre

La squadra di Architalk

SENIGALLIA – Abitare, territorio, turismo. Tre concetti spesso separati ma che saranno trattati insieme durante ArchiTalk, l’evento tra architettura, urbanistica e sviluppo economico che si terrà al Foro annonario di Senigallia il prossimo venerdì 14 settembre. Un’iniziativa organizzata da Asteres in collaborazione con la Rete delle Professioni Tecniche (Architetti, Ingegneri, Geometri, Periti Industriali), la consulenza tecnico scientifica dello studio Brau e il patrocinio del Comune di Senigallia per mettere attorno a un tavolo vari professionisti di settore, amministratori e cittadini.

Alla tavola rotonda sul tema della “Città del Futuro”, dalle 17 alle 19.30, parteciperanno il presidente del Consiglio nazionale degli architetti pianificatori, paesaggisti e conservatori (CNAPPC) Giuseppe Cappochin, l’architetto fondatore degli Atelier Femia Alfonso Femia, il presidente corso di laurea in ingegneria edile architettura dell’Università politecnica delle Marche Gianluigi Mondaini, il presidente dell’Istituto nazionale di architettura (Inarch) Andrea Margaritelli, il fotografo e docente dell’Istituto europeo di design Massimo Siragusa e Maurizio Mangialardi, presidente Anci Marche e sindaco di Senigallia.Scopo dell’incontro è quello di capire quale direzione sta prendendo il cambiamento nel modo di abitare, fruire e visitare le città: tema complesso perché abbraccia molteplici settori e soprattutto lo fa in un periodo sociale, economico e politico molto particolare.
Alla tavola rotonda sono invitati soprattutto i cittadini, non solo i professionisti.«Vogliamo fare cultura – spiega Marco Battistelli, cofondatore dello studio Brau – e lo facciamo con un momento di incontro sui temi dell’edilizia, della sostenibilità, della riqualificazione. Vogliamo tradurre il linguaggio tecnico per la cittadinanza – gli fa eco l’architetto Sergio Roccheggiani, cofondatore dello studio Brau nonché coordinatore provinciale della Rete delle Professioni Tecniche (Architetti, Ingegneri, Geometri, Periti Industriali) – vogliamo riunire attorno al tema più persone possibile e discutere le visioni future con loro, compresi coloro che leggono artisticamente le trasformazioni della città. Per far diventare il tema un argomento di dialogo, non solo tra chi lo fa di professione».

Tante le sottotematiche che verranno affrontate durante la tavola rotonda: tra queste il degrado urbanistico che interessa tutte le città, la questione delle periferie, lo sviluppo sostenibile e la questione multietnica, la sicurezza e la riqualificazione per evitare altro consumo di territorio.

Temi di stretta attualità (vedi il bando per le periferie) e che interessano anche Senigallia (consumo di suolo zero, riqualificazione di parti di città precedentemente in degrado, ecc) che saranno accennati anche da una sessione (ore 16-17) a cui parteciperanno l’arch. Donatella Maiolatesi, presidente dell’Ordine provinciale degli architetti di Ancona, l’assessore regionale all’urbanistica Anna Casini, l’assessore senigalliese all’urbanistica e vicesindaco Maurizio Memè e l’arch. Sergio Roccheggiani, coordinatore provinciale della Rete delle Professioni Tecniche.

Qui il sito per tutte le info https://architalk.asteres.it/