Progetto in Comune, prove tecniche di coalizione con il centrosinistra

Il consigliere Maurizio Perini conferma la volontà di incontrarsi con l'attuale maggioranza per intavolare un confronto sui temi della famiglia, della cultura, della protezione civile in vista delle prossime elezioni 2020. Su Volpini: «figura carismatica»

Maurizio Perini, consigliere di Progetto in Comune
Maurizio Perini, consigliere di Progetto in Comune

SENIGALLIA – «Con l’endorsement da parte del primo cittadino alla candidatura di Fabrizio Volpini» come possibile rappresentante della coalizione di centrosinistra alle elezioni comunali del 2020, «si può valutare di costruire qualcosa di serio sui temi proposti dalla lista Progetto in Comune». A parlare così è Maurizio Perini, consigliere comunale di Senigallia che interviene in merito al dibattito sulle amministrative della prossima primavera.

«Dopo quattro anni di collaborazione intensa col primo cittadino sul tema della Protezione civile – sostiene l’esponente di Progetto in Comune – si sono create le condizioni per costruire un percorso politico attorno ad una figura che aggreghi». In particolare, sul medico senigalliese del Partito Democratico che ha dato la propria disponibilità a rappresentare un progetto di centrosinistra per le prossime votazioni, arriva l’ok anche dalla lista civica che ora siede sui banchi dell’opposizione.

«Guardiamo con interesse ad una aggregazione civico-progressista dove siano rappresentati in modo importante i valori sociali espressi dal mondo cattolico – spiega Maurizio Perini – e dove poter ragionare sui temi proposti già nel 2015 dalla lista Progetto in Comune che saranno al centro del confronto politico anche nel 2020».

Temi come le politiche per la famiglia, la cultura, l’urbanistica e la protezione civile erano infatti al centro del programma di Progetto in Comune di cinque anni fa, ma lo saranno anche nei prossimi mesi quando si ragionerà sugli argomenti da sottoporre al voto degli elettori e non solo sul candidato a sindaco.

«In questi anni è stata in qualche modo premiata la bontà del nostro programma – spiega ancora Perini – con la delega al coordinamento delle associazioni di protezione civile, unica delega tra le opposizioni. Quindi il dialogo già c’è, non è una cosa nuova. Così come con altre realtà cittadine: una lista civica infatti non deve avere un colore, ma parlare di temi e fatti concreti. Noi l’abbiamo fatto in questi anni e continueremo a dialogare ora con colui che è stato individuato come possibile candidato a sindaco, Fabrizio Volpini: una persona carismatica, con esperienza politica e competenze e capacità amministrative. Con lui – conclude – e con le altre forze politiche intavoleremo un confronto sui temi che la nostra lista porta avanti da anni».