Parte da Senigallia il progetto “Difesa legittima sicura”

Domenica 18 febbraio alle 10,30 al palazzetto del Campo Boario la presentazione dell'evento che mette in rete avvocati penalisti, psicologi, medici - legali, palestre di arti marziali di tutta Italia

Violenza, abuso. Foto di repertorio

SENIGALLIA- Domenica 18 febbraio, alla presenza del sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, gli avvocati Roberto Paradisi del Foro di Ancona e Matteo Giambartolomei del Foro di Perugia spiegheranno la portata e il senso dell’iniziativa che ha lo scopo di creare un supporto operativo e più che concreto per le donne che subiscono violenze (ma non solo: il progetto è pensato per garantire a tutti coloro che hanno avuto l’esigenza di difendersi – a partire dagli uomini delle forze dell’ordine e da chi ha subito furti o rapine – una rete protettiva che rivendichi con strumenti giuridici e culturali il “diritto di difendersi”).

Un evento aperto a tutti. In particolare a tutte le donne che parteciperanno. Al termine della presentazione dell’iniziativa, potranno provare alcune semplici tecniche di difesa personale con le campionesse mondiali Lucia Morico, bronzo olimpionico di Judo ad Atene 2004 e Linda Ragazzi, pluricampionessa di ju jitsu.

Prevista anche una esibizione di difesa personale femminile con le atlete della “Ludi e Victoria” Senigallia, associazione che collabora alla organizzazione dell’evento, del team agonistico di Finale Emilia della maestra Linda Ragazzi, presenti due giovani campioni europei e della scuola di bjj, Flow jiu jitsu academy di Senigallia del maestro Bartolazzi. È gradita, ma non obbligatoria, la prenotazione per partecipare alla lezione e per la quale non occorre alcuna particolare prestanza fisica o atletica (info 338 7778428). Prossimo evento di presentazione del progetto previsto entro aprile a Perugia in collaborazione con la scuola di ju jitsu “Invictus Perugia”.