Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, ecco la pista ciclabile sul lungomare Da Vinci

Realizzata la nuova corsia dedicata alle biciclette: asfalto blu per la visibilità, dossi rialzati negli attraversamenti pedonali e velocità ridotta. Già ottenuto un finanziamento per il tratto di Marzocca, mentre la zona nord dovrà attendere la prossima estate

La nuova pista ciclabile sul lungomare Da Vinci di Senigallia
La nuova pista ciclabile sul lungomare Da Vinci di Senigallia

SENIGALLIA – Pista ciclabile, finalmente ci siamo. I lavori erano ripresi al termine della fase uno dell’emergenza coronavirus e in occasione della festa del patrono si sono conclusi, o quasi. Mancano infatti cartellonistica e segnaletica, ma sostanzialmente è divenuta realtà la corsia dedicata alle bici sul lungomare Da Vinci di Senigallia, con i suoi dossi rialzati negli attraversamenti pedonali e l’asfalto colorato. Per la soddisfazione dell’amministrazione comunale e di tanti senigalliesi che hanno annunciato la volontà di percorrerla subito.

L’opera appena conclusa rientra nell’intervento di realizzazione della famosa ciclovia adriatica, il progetto europeo che mira a unire nord e sud dell’Italia con le piste ciclabili degli altri paesi europei per favorire la cosiddetta mobilità dolce, il benessere delle persone, le opportunità per praticare lo sport e il turismo “slow”. Il tratto coinvolto è quello del lungomare Da Vinci, dalle ex colonie Enel all’incrocio con la statale all’altezza del bar Clipper. Quello che aveva visto numerose polemiche per via dei parcheggi e del senso unico di marcia in direzione sud.

Poco più di 2 km di pista ciclabile nuova di zecca e asfalto fonoassorbente: l’opera è stata finanziata dall’Unione europea (attraverso la Regione con 600 mila euro, a cui si aggiungono 260 mila euro di cofinanziamento comunale) ed è già percorribile da ciclisti e amanti delle due ruote, ma anche da chi utilizza altri dispositivi di trasporto personale come segway e monopattini. L’intervento ha permesso anche la rimozione di numerose barriere architettoniche, oltre all’installazione di due dossi artificiali che fungeranno anche da attraversamento rialzato per i pedoni.

Per l’ultimazione sarà necessario implementare la segnaletica stradale, cosa che si sta effettuando in questi giorni, mentre per quanto riguarda la velocità c’è già un atto municipale per ridurla a 30 km/h: il limite sarà valido non solo d’estate e in tutta la zona compresa tra il litorale e la linea ferroviaria adriatica. Infine la questione parcheggi: oltre alle zone individuate sulla statale recuperandoli nelle ex aree demaniali adibite a campeggi privati e dalla riorganizzazione del lungomare, sono state individuate altre due aree per la sosta dei mezzi di residenti, turisti e lavoratori, anche se in parziale sostituzione di aree verdi.

La nuova pista ciclabile sul lungomare Da Vinci di Senigallia

Ma c’è di più. A Senigallia il progetto complessivo prevede anche la realizzazione di una corsia dedicata alle biciclette sul lungomare Mameli (nord), con tanto di collegamento fino a Marotta di Mondolfo tramite il ponte ciclabile sul fiume Cesano; progetto che dovrà prima veder risolta la questione del passaggio dei mezzi di soccorso dato che molti sottopassi non lo consentono e con il senso unico da istituire le ambulanze potrebbero essere costrette ad allungare e di molto il giro prima di poter tornare dal lungomare verso l’ospedale. «Ma forse, dico forse, qualche cosa potrebbe cambiare a seguito dei provvedimenti covid», anticipa sui social il sindaco Maurizio Mangialardi, anche senza scendere nei dettagli. Per quanto riguarda la zona sud invece si potrà prima attraversare la zona di Marzocca e tutto il lungomare Italia fino a toccare il confine con Marina di Montemarciano. Praticamente 14 km di costa da ammirare in sella alla propria bicicletta.

Mentre la riviera di ponente (nord) verrà eseguita per ultima, per il tratto di Marzocca (sud), il Comune di Senigallia ha già ottenuto un finanziamento di circa 180 mila euro da fondi Por-Fesr, a cui verrà affiancato un cofinanziamento comunale per circa 195 mila euro: per l’intervento è stata infatti preventivata una spesa di 375 mila euro, ma né la tempistica né la bozza di progetto sono stati ancora definiti: dovrà essere rielaborata e redatta dall’ufficio strade e poi passare al vaglio della giunta.

La nuova pista ciclabile sul lungomare Da Vinci di Senigallia

Intanto i commenti sono decisamente positivi per questo tratto realizzato sul lungomare Da Vinci: tanti i cittadini che hanno espresso la volontà di percorrerla subito e tanti quelli che, appena percorsa, hanno voluto commentare sui social. Tra questi anche il consigliere regionale Fabrizio Volpini e il consigliere comunale Simeone Sardella: «La bellissima nuova ciclabile sul lungomare di Senigallia. Meno auto, più bici e mobilità leggera. Ripartiamo diversamente, non uno per auto, quanto piuttosto bici (o mezzo elettrico) per ognuno. Città più pulite, meno traffico, meno rumore, meno inquinamento, più salute. Che bello il futuro!».

Exit mobile version