Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, dalle perquisizioni saltano fuori sostanze stupefacenti: tre nei guai

Un uomo e due giovani sono stati controllati dai Carabinieri con le unità cinofile di Pesaro: solo uno però è stato denunciato

I controlli dei carabinieri alla stazione ferroviaria di Senigallia
I controlli dei carabinieri alla stazione ferroviaria di Senigallia

SENIGALLIA – Tre persone sono finite nei guai per detenzione di sostanze stupefacenti grazie ai controlli dei carabinieri. Le perquisizioni sono state effettuate tra la mattina e il primo pomeriggio di ieri, 25 novembre, nelle abitazioni di un uomo e due giovani, in zone centrali della città.

I tre, già noti alle forze dell’ordine, erano monitorati da tempo: grazie ai servizi di sorveglianza disposti dal comando cittadino dei carabinieri, nell’ambito di un più ampio intervento coordinato dal comando regionale, i militari hanno ispezionato gli appartamenti trovando sostanze stupefacenti al loro interno.

Grazie all’ausilio delle unità cinofile del reparto di Pesaro sono saltati fuori a casa di un 52enne senigalliese 28 grammi di hashish, quantitativo sufficiente per far scattare la denuncia per possesso di sostanze stupefacenti; nell’abitazione di un 30enne, anche lui senigalliese, sono stati trovati invece solo una dose di hashish, un bilancino di precisione e materiali per il taglio della droga, per cui è partita solo la segnalazione in prefettura come assuntore. Stesso provvedimento per il terzo coinvolto: si tratta di un 29enne del posto che in casa era in possesso di 19 grammi di hashish.