Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, patto contro l’abusivismo e la contraffazione

L'amministrazione comunale ha siglato in Prefettura ad Ancona il protocollo che prevede sia campagne informative sia il potenziamento della vigilanza

La sottoscrizione del protocollo in Prefettura da parte di Sirolo, Numana e Senigallia
La sottoscrizione del protocollo in Prefettura da parte di Sirolo, Numana e Senigallia

SENIGALLIA – Anche la spiaggia di velluto ha siglato il patto contro l’abusivismo e la contraffazione proposto dalla Prefettura di Ancona. Oltre ai sindaci di Sirolo e Numana, rispettivamente Filippo Moschella e Gianluigi Tombolini, anche Massimo Olivetti ha sottoscritto il protocollo con il prefetto di Ancona Darco Pellos per la prevenzione e il contrasto dell’abusivismo commerciale e della vendita di prodotti contraffatti nei comuni litoranei.

Valutato dunque positivamente dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica il progetto presentato dall’amministrazione comunale senigalliese che avrà a disposizione 35.000 euro provenienti dalle risorse inserite nel “Fondo per la sicurezza urbana” finanziato dal Ministero dell’Interno.

Il protocollo di legalità “Prevenzione e contrasto dell’abusivismo commerciale e della contraffazione – 2022” prevede oltre a una sinergia collaborativa, organica e coordinata, diversi vantaggi per Senigallia: da un lato si lavorerà sulla prevenzione, anche attraverso una campagna di sensibilizzazione e comunicazione volta ad accrescere fra i consumatori la consapevolezza dei danni derivanti dall’acquisto di prodotti contraffatti; dall’altro si interverrà sul contrasto all’abusivismo, grazie a investimenti destinati al potenziamento delle unità di vigilanza, all’assunzione a tempo determinato di agenti della Polizia Locale e all’acquisto di mezzi e apparecchiature in dotazione degli agenti come biciclette, autocarri, divise, tablet e radio.