Senigallia, partiti i lavori per la rotatoria del quartiere Cesanella

Oltre alla rotatoria, l'area vedrà parcheggi, spazi verdi e il prolungamento della pista ciclabile. Da un altro progetto fermo ormai da anni dovrebbe invece venire realizzato il sottopasso alla statale

L'incrocio tra la statale 16 e piazzale Michelangelo alla Cesanella di Senigallia
L'incrocio tra la statale 16 e piazzale Michelangelo alla Cesanella di Senigallia

SENIGALLIA – Prende avvio il cantiere per la rotatoria alla Cesanella. I lavori sono stati fatti partire lunedì 25 giugno, all’incrocio tra via Sanzio e largo Michelangelo, nel tratto più vicino all’area ex Latini e agli Stabilimenti della Polizia di Stato.

L’intervento prevede la realizzazione della rotatoria sulla statale all’ingresso del quartiere e di un parcheggio da 50 posti auto, e segue la demolizione degli edifici ex Latini al cui posto sorgeranno nuovi locali commerciali.

Ridotta la spesa per l’ente comunale: i lavori sono finanziati con gli oneri di urbanizzazione dell’intero progetto che sarebbe dovuto partire a settembre 2017. Lo slittamento è dovuto per lo più a problemi burocratici e a ritardi nella progettazione ma, ora che sono avviati, permetteranno ai residenti del popoloso quartiere della Cesanella di dimenticare presto il degrado dell’area.

L'incrocio alla Cesanella: avviati i lavori per una rotatoria
L’incrocio alla Cesanella: avviati i lavori per una rotatoria

La riconversione cancellerà infatti uno scenario di abbandono in cui l’area versava da anni, come ricorda l’assessore all’urbanistica e vicesindaco Maurizio Memè: «Oltre a intervenire positivamente sulla sicurezza di un nodo nevralgico del sistema infrastrutturale cittadino, il progetto rappresenta più in generale un’opera di riqualificazione della zona, tutta a vantaggio dei residenti e degli operatori economici».

Tra gli scopi c’è anche quello di migliorare la sicurezza della circolazione viaria in una zona fortemente antropizzata come la Cesanella, attraverso la riduzione della velocità dei veicoli transitanti lungo la strada statale Adriatica, e di creare un’area di sosta a favore delle attività commerciali e di coloro che vogliono raggiungere il lungomare attraverso il sottopasso.

Un progetto importante sia in termini di riqualificazione urbana che in termini di viabilità, dunque, segno per il sindaco Maurizio Mangialardi «della politica urbanistica portata avanti dall’Amministrazione comunale che ha previsto di reinvestire nello stesso quartiere, e quindi in servizi per i cittadini, le risorse derivanti dalla riconversione di uno spazio collocato all’interno del quartiere stesso».

Oltre all’area commerciale, al parcheggio e alla rotatoria, verranno realizzate anche aree verdi e il prolungamento della pista ciclabile che proviene dal centro cittadino e che termina alla Cesanella prima del largo Michelangelo: dopo i lavori sarà possibile raggiungere l’altro lato del piazzale e – tramite il sottopasso alla statale 16 previsto con la lottizzazione “parco verde-azzurro” – da lì arrivare comodamente e in sicurezza al mare di ponente.