Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

La parità di genere passa attraverso i giovani e i film: al via un progetto per sei comuni della Valmisa

Superare gli stereotipi, vincere tutti i pregiudizi sulla differenza tra uomini e donne, educare i giovani perché con loro possa iniziare un nuovo percorso. Ecco le finalità dell'iniziativa

Presentato il progetto ge.ne.re. a Senigallia
Presentato il progetto ge.ne.re. a Senigallia

SENIGALLIA – Superare gli stereotipi di genere, vincere tutti i pregiudizi sulla differenza tra uomini e donne, educare i giovani perché con loro possa iniziare un nuovo percorso. Sono gli obiettivi del progetto GE.NE.RE. (GEnerare NEcessarie RElazioni) che i comuni di Barbara, Corinaldo, Ostra Vetere, Serra de’ Conti, Senigallia e Trecastelli hanno messo in piedi con il contributo della Regione Marche.

Un progetto che mira – con l’ausilio di diversi strumenti cinematografici, laboratoriali e multimediali – ad affrontare una tematica di stretta attualità che può migliorare la nostra società solo attraverso una crescente consapevolezza. Partendo dai giovani e dalle scuole: «un progetto bellissimo – ha affermato l’assessore regionale Manuela Bora – ma soprattutto utile, perché mira a costruire una cultura delle pari opportunità, in modo da prevenire fenomeni di discriminazione e violenza».

Il progetto è strutturato su quattro fasi o azioni.
La prima partirà entro la fine di gennaio con la rassegna cinematograficaNiente da Capire”, l’iniziativa annuale rivolta agli studenti di tutte le scuole superiori di secondo grado di Senigallia. Studenti che, attraverso i film, hanno così l’occasione di fermarsi e riflettere su vari temi di rilevanza educativa e sociale. Tema dell’edizione 2018 sarà proprio la parità di genere. Durante la rassegna verrà selezionata, tramite un gioco a quiz sui film visti, una classe vincitrice che avrà l’opportunità di partecipare al laboratorio di scrittura “Saper scrivere sulla parità di genere”, realizzato in collaborazione con la Fondazione Rosellini, partner del progetto.

Un momento della rassegna cinematografica Niente da capire a Senigallia
Un momento della rassegna cinematografica Niente da capire a Senigallia

In collaborazione con l’associazione Circolo Linea d’Ombra verrà attivato il laboratorio di montaggio video per “saper comunicare la parità di genere con strumenti multimediali”, rivolto agli studenti che svolgono l’alternanza scuola-lavoro, i quali realizzeranno un vero e proprio prodotto multimediale.

Nel mese di marzo ci sarà l’incontro con il professor Paolo Crepet durante l’azione “Il coraggio di essere se stessi” al teatro La Fenice di Senigallia.

Presentato il progetto ge.ne.re. a Senigallia
Presentato il progetto ge.ne.re. a Senigallia

Infine, a settembre, si terrà l’ultima azione del progetto che prevede, in collaborazione con le associazioni Merope e Nuvole Piatte, l’attivazione di un corso di formazione sulla parità di genere, rivolto prioritariamente a tutti quei giovani che operano in ambito educativo come educatori, operatori del Centro di aggregazione giovanile, volontari appartenenti a gruppi parrocchiali e non. Il corso verrà realizzato nei centri di aggregazione di due dei sei comuni aderenti al progetto.

Per maggiori informazioni: Informagiovani Senigallia – 800.211.212 – 0716629251.