Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia piange la scomparsa di Andrea Michela Mariselli

La 33enne è stata un'attivista impegnata nel sociale: si è battuta sempre per dare voce ai più deboli. La camera ardente presso il Centro Sociale Arvultura

Andrea Michela Mariselli
Andrea Michela Mariselli

SENIGALLIA –La città di Senigallia piange la prematura scomparsa di  Andrea Michela Mariselli spentasi a soli 33 anni a causa di un brutto male con il quale combatteva da tempo, una malattia che nella giornata del 30 agosto l’ha strappata all’affetto dei suoi cari.

Il ricordo di Andrea rimarrà sicuramente nel cuore di coloro che l’hanno conosciuta e che hanno avuto la fortuna di condividere almeno una porzione del proprio cammino con quello di questa sfortunata giovane. La 33enne è stata un’attivista impegnata nel sociale: si è battuta sempre per dare voce ai più deboli; non a caso lavorava come educatrice: voleva trasmettere alle nuove generazioni valori come l’uguaglianza e la solidarietà. Ha condiviso molte battaglie con gli amici del collettivo Mezza Canaja poi divenuto Spazio Autogestito Arvultùra che hanno condiviso un sentito pensiero in suo ricordo:

«Le parole. Quelle che non troviamo. Quelle che non abbiamo. Il vuoto. Enorme. Incolmabile. L’incredulità sgomenta. La rabbia muta. L’impotenza nell’ineluttabilità. La nostra storia, dal CSOA Mezza Canaja all’Arvultura, è anche la sua storia. Una forma di vita collettiva alla quale Andrea ha contribuito in maniera determinate: nella bellezza delle feste e delle rivolte. Nella difficoltà delle ferite subite e nelle aule di tribunale. Nelle interminabili, appassionate, fumose assemblee e riunioni … nella ‘stanzetta rosa’. Oggi perdiamo un’amica, una sorella, una compagna, una militante. Il ricordo e la memoria. Nessuna retorica. Solo l’immortalità. Andrea Michela per sempre con noi.

Il saluto ad Andrea Michela si svolgerà martedì 1 settembre alle ore 15 all’auditorium San Rocco in Piazza del Duomo. Se vorrai, potrai aggiungerti al saluto dei suoi amici portando con te un fiore e se ti andrà un pensiero da leggere oppure da lasciare nel libro dei ricordi. Se te la senti di leggere o dire qualcosa faccelo sapere noi e la sua famiglia ne saremmo molto contenti. Per chi invece vorrà salutarla, anche prima potrà venire alla camera ardente allestita presso il Centro Sociale Arvultura in via Abbagnano 3 martedì mattina dalle 10 alle 14».