Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

A Senigallia l’ex brigatista e sociologo Renato Curcio

Non sarà l’unico appuntamento culturale: tra giovedì 28 e venerdì 29 novembre ben quattro incontri di rilievo. Tra gli ospiti anche Giovanni Ramonda, Goffredo Fofi ed Ezio Marlier

SENIGALLIA – Quattro importanti appuntamenti si terranno nei prossimi due giorni a Senigallia. Importanti per i temi e per i relatori che saranno ospiti il 28 e 29 novembre: Giovanni Ramonda, Renato Curcio, Goffredo Fofi ed Ezio Marlier.

Si parte giovedì 28 novembre alle ore 17:30 quando al Palazzetto Baviera di Senigallia si terrà l’incontro con il giornalista e scrittore Goffredo Fofi, organizzato dalla rivista “Malamente”. Al centro del confronto la necessità di costruire l’educazione e rinnovare la cultura dentro e fuori l’istituzione scolastica, di fronte al rischio di una drastica perdita di memoria, dignità e libertà nella società italiana.

Altro tema caldo è la povertà: se ne parlerà alle ore 21 al teatro Portone di piazza della Vittoria, quando interverrà Giovanni Ramonda, responsabile generale della Comunità Papa Giovanni XXIII e primo erede di don Oreste Benzi dal 2008. A Senigallia, grazie alla Caritas, discuterà del tema della povertà durante l’incontro dal titolo “La speranza del povero”. Cuneese di origine, Giovanni Ramonda si è avvicinato alla Papa Giovanni XXIII da obiettore di coscienza ed è rimasto talmente colpito dal cammino di fede e condivisione che caratterizzava le case famiglia viste da vicino, da creare la prima casa famiglia della comunità in Piemonte, insieme alla moglie, nel 1980.

Il terzo appuntamento di giovedì 28 (ore 21:15) è con l’ex brigatista, oggi saggista e sociologo Renato Curcio, ospite dello spazio comune autogestito Arvultura. Presenterà due suoi libri, editi da Sensibili alle foglie: “Il futuro colonizzato” e “L’algoritmo sovrano”, per parlare di internet, di identità virtuali, di reti che comprimono le nostre vite e di futuro già scritto da aziende che puntano a una società artificiale e facilmente controllabile.

Ultimo appuntamento è quello promosso per venerdì 29 novembre dal CAI (Club Alpino Italiano) sezione di Senigallia: una serata culturale che è soprattutto un viaggio alla scoperta del mondo dell’alpinismo. Ospite Ezio Marlier, nato e cresciuto in Valle d’Aosta, guida alpina, atleta, alpinista che parlerà alle ore 21,15 alla sala congressi Bcc in località Nevola a Corinaldo non solo di montagne ma anche di persone e trasformazioni dell’animo grazie a esperienze che hanno segnato la scelta delle strade future.