Senigallia, sbloccata l’impasse sui lavori all’incrocio della Penna

Trovata una soluzione per portare avanti la bonifica e far partire i lavori di riqualificazione dell'area tra viale IV Novembre, via Podesti e viale Leopardi

L'incrocio della Penna, a Senigallia
L'incrocio della Penna, a Senigallia

SENIGALLIA – Trovato l’accordo per sbloccare il cantiere all’incrocio tra viale IV Novembre, via Podesti e viale Leopardi, meglio noto come incrocio della Penna. Dopo lo stop forzato per le problematiche sorte con la bonifica della zona, ecco che i proprietari dell’area hanno raggiunto un patto per far ripartire i lavori previsti inizialmente a dicembre 2017.

Il progetto prevede la riqualificazione di un’importante area ora in stato di abbandono e degrado, proprio a ridosso del centro storico e praticamente un brutto “biglietto da visita” per le persone che arrivano a Senigallia. Da qui l’esigenza di risistemare il tutto. L’occasione sarà anche ghiotta per disfarsi di un impianto semaforico che allunga di molto i tempi di permanenza delle auto nell’incrocio, anche di notte, con notevole inquinamento acustico e ambientale più volte segnalato dai residenti.

La riqualificazione dell’area della Penna (così chiamata perché vi scorreva il torrente

La mappa dell'area all'incrocio della Penna a Senigallia, tra viale IV Novembre, viale Leopardi e via Podesti
La mappa dell’area all’incrocio della Penna a Senigallia, tra viale IV Novembre, viale Leopardi e via Podesti

Penna fino alla bonifica iniziata nel 1914: il viale IV Novembre venne inaugurato nel 1920) consentirà di sviluppare opere private e pubbliche: queste ultime si tradurranno nella realizzazione di un’ampia rotatoria, nell’allungamento del sottopasso pedonale che termina in viale IV Novembre nei pressi del liceo scientifico E.Medi e nel rifacimento dei marciapiedi antistanti. Quelle private invece riguarderanno tre edifici residenziali che sorgeranno lungo viale Leopardi e all’incrocio con via Podesti e viale IV Novembre. Oltre a completare il prospetto architettonico di viale Leopardi, davanti gli uffici comunali, garantiranno insediamenti commerciali al pian terreno, parcheggi privati e una quarantina appartamenti nei due piani superiori.

Attualmente la riqualificazione urbana che interessa l’area della Penna è ferma per le problematiche sorte dopo l’avvio della bonifica. Nell’area sorgeva, tanti anni fa, il distributore di gasolio per le forniture domestiche: le cisterne sono state rimosse ma le infiltrazioni sono arrivate più in profondità di quanto stimato all’inizio dei lavori, causando un contenzioso ora arrivato in questi ultimi giorni a soluzione. Non è stata resa nota la cifra, ma si parla di alcuni milioni di euro.